VIDEO / Palazzo Caracciolo, tecnicamente Biancardi decaduto

0
45

Alfredo Picariello – “Nell’ipotesi in cui, per effetto dell’ultima tornata elettorale, un presidente di Provincia venga a perdere la qualità di sindaco, ciò determinerà il subentro nella carica da parte del vice presidente”. E’ questa la risposta che il ministero dell’Interno ha rivolto alle Province di Ancona e Latina.

In vista del rinnovo del Parlamentino di Palazzo Caracciolo in programma il prossimo 18 dicembre, ci è venuto il dubbio che una situazione simile potesse accadere anche in Irpinia. “C’è stata, a tal proposito, una conferenza Upi – Unione Provincie Italiane – Stato Regioni e sembra che l’orientamento sia diverso. In attesa di una decisione definitiva, non cambia la mia posizione che è quella di accompagnare la Provincia al voto del 18”. Così il presidente Domenico Biancardi.

“Nel frattempo, a scanso di equivoci, il mio vice (Fausto Picone, ndr), porterà avanti gli atti necessari e utili per il prosieguo del lavoro della Provincia di Avellino. Da parte mia, nessuna prevaricazione, resto solo per una questione di disponibilità”.