VIDEO/ Omicidio Bembo, mamma Cinzia: chiediamo giustizia per Roberto

0
881

AVELLINO- “Ci aspettiamo, come è consueto, che la giustizia prevalga in questo momento”. Cinzia Tino, la mamma di Roberto Bembo questa mattina era nell’ aula di Corte di Assise insieme al marito Gerardo e al figlio per partecipare alla prima udienza ai tre presunti responsabili del delitto di suo figlio Roberto. Insieme a lei familiari e gli amici del ventenne ucciso a Capodanno.

Una grande compostezza per la famiglia Bembo, che si è costituita parte civile, rappresentata dall’avvocato Gerardo Santamaria. A pochi passi dal suo banco c’era anche uno degli autori del delitto, Sciarrillo Luca, l’altro imputato, Niko Iannuzzi era collegato in videoconferenza dal carcere di Santa Maria Capua Vetere, difesi dagli avvocati Gaetano Aufiero e Stefano Vozzella. Silenzio e tanta emozione nei volti dei familiari di Roberto. Al termine dell’udienza presieduta dal giudice Gian Piero Scarlato, e’ proprio la mamma di Roberto a lanciare un messaggio, anche ai tanti giovani che da quel gennaio 2023 non hanno mai abbandonato la famiglia: “Il messaggio è che è importante mantenere la calma e la serenità, poiché tutti speriamo nella giustizia. Questi amici sono sempre stati vicini a noi, non ci hanno mai abbandonato e sono stati la nostra forza insieme alla famiglia durante questo anno difficile”. Proprio quattro amici di Roberto, presenti quella mattina, saranno ascoltati nella prossima udienza, fissata il 22 aprile, in aula dal pm Vincenzo Toscano.