VIDEO / “L’Irpinia deve uscire dall’isolamento, ripartiamo dalla ferrovia”. I progetti della candidata Leo

17 Agosto 2020

Alpi – “Non sono una professionista della politica, ma in un momento così difficile e complicato, ho deciso di mettermi in gioco. La mia, più che altro, è una candidatura di servizio e al servizio della comunità per provare a migliorare lo stato delle cose”.

Il secondo appuntamento del giorno con la diretta dalla pagina facebook di Irpinia News, “Un caffè con il candidato”, è stato con Amalia Leo, candidata alle prossime regionali con la lista, a supporto di De Luca, “+ Campania in Europa”.

Valorizzazione dei prodotti tipici locali, spopolamento, rifiuti, biodigestore, aree interne: diversi i punti e gli argomenti trattati con Amalia Leo.

A proposito di giovani. “Non credo che Avellino abbia bisogno di un’Università. In Campania di università già ce ne sono tante, forse anche troppe. La nostra provincia ha bisogno di corsi di formazione specialistici. E poi, diciamocela tutta, avremmo bisogno anche della nostra ferrovia, ovvero un punto di interconnessione che colleghi tutta la provincia e che sia in connessione con l’Alta Velocità. L’Irpinia avrebbe bisogno di viaggiare ad alta velocità, cosa che le consentirebbe anche di uscire dal pericoloso isolamento in cui è caduta”.

Amalia Leo è molto conosciuta anche per le sue battaglie per la promozione del vino e dell’enoturismo. Ma insiste su un punto. “Se fossi eletta, la prima cosa che farei, sarebbe quella di preoccuparmi di far uscire l’Irpinia dall’isolamento. Più infrastrutture e più trasporti. Dobbiamo ripartire dalla ferrovia. E poi, valorizzazione delle nostre tipicità”.