VIDEO/ I Vigili del fuoco festeggiano Santa Barbara, il bilancio del Comandante D’Eliseo

0
6

Pasquale Manganiello – Stamane è stata celebrata la festività di Santa Barbara, patrona del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Il Comando Provinciale di Avellino ha organizzato la celebrazione della Santa messa officiata da S.E. Mons. Arturo Aiello Vescovo di Avellino. Il programma ha previsto la deposizione dei fiori ai vvf presso il cimitero di Avellino, un percorso ludico Pompieropoli e accoglienza dei bambini, la discesa della bandiera con tecniche Saf, la celebrazione Santa Messa, la consegna delle Benemerenze e saggi professionali da parte del personale operativo nello spiazzale della Caserma.

Presenti alla celebrazioni il sindaco di Avellino, Paolo Foti, il Prefetto Maria Tirone e rappresentanti provinciali dei Corpi dello Stato.

Il Comandante provinciale, Rosa D’Eliseo, ha fatto un bilancio dell’anno appena trascorso:

“I numeri sono cresciuti, alla fine di novembre 2016 eravamo arrivati a 5500 interventi, quest’anno sono quasi 8000 che supereremo alla fine dell’anno. L’emergenza neve ha fatto lievitare gli interventi a Gennaio 2017 ma il grosso del numero e’ stato riscontrato da Maggio a Settembre con l’emergenza degli incendi boschivi che ha interessato tutto il territorio della provincia di Avellino. Cresce In Irpinia anche il tema della prevenzione con rinnovi di certificati prevenzione incendi raddoppiati in 365 giorni.”

“Un dato interessante – continua il Comandante provinciale – riguarda il numero delle commissioni di pubblico spettacolo alle quali abbiamo partecipato, coordinati dalla Prefettura; dopo i noti eventi di Torino c’è stato un impegno maggiore nella security e nella safety, è aumentata la richiesta dei comuni. Vorrei evidenziare le attività sociali con pompieropoli, il nostro obiettivo è quello di diffondere sempre di più la cultura della sicurezza con i bambini.  Le sezioni operative d Avellino, inoltre, hanno collaborato nella drammatica situazione del terremoto sull’isola di Ischia. Colgo l’occasione per sottolineare lo sforzo fatto da tutte le donne e da tutti gli uomini del Comando di Avellino e ringraziarli per il grande senso di appartenenza manifestato.”