VIDEO / “I soliti noti hanno ancora il coraggio di candidarsi ma non hanno mantenuto nemmeno una promessa”. Labruna punta tutto su “Terra”

31 Agosto 2020

Alpi – Priorità alla questione ambientale, all’ambiente. Rita Labruna è candidata alle elezioni regionali con la lista “Terra” che, alla carica di Governatore della Campania, sostiene Luca Saltalamacchia. Labruna ha le idee molto chiare. “Tutti i partiti e gli schieramenti, compreso il MoVimento 5 Stelle, hanno messo da parte questo discorso che, secondo noi, è fondamentale, in una regione come la Campania, martoriata dalla terra dei fuochi, e in una provincia come l’Irpinia, dove c’è ad esempio la questione atavica dell’inquinamento della Valle del Sabato. Penso anche all’eolico selvaggio in Alta Irpinia. Ma questione ambientale e questione sociale non vanno scisse. Occorre ripartire da un nuovo modello di sviluppo che metta al centro il diritto alla salute”.

“L’attuale modello di sviluppo, liberista e capitalista – sottolinea la candidata di “Terra” – non fa altro che sfruttare i nostri territori. Si parla molto spesso del ripopolamento delle aree interne. Ecco, dobbiamo confrontarci su questo, come dobbiamo confrontarci sulla questione acqua, con la figura apicale dell’Alto Calore che si candida, senza però che si faccia molto per evitare che l’acqua, per l’appunto, manchi quasi ogni giorno”.

Il diritto alla salute è un altro tema centrale per Rita Labruna. “In questa regione, per ciò che riguarda la sanità, abbiamo ceduto troppo alla componente privata”.

“Sono anni, forse dieci o quindici, che ci sono sempre gli stessi candidati al consiglio regionale. Ci continuano a dire che loro sono i competenti. La maggior parte delle cose che ci hanno promesso, pero, non è stata realizzata, ma loro si ripresentano comunque”.

Tanti i temi toccati anche con Rita Labruna. Guardate l’intervista realizzata questa mattina.