VIDEO / “Festa un irresponsabile, non è più il nostro sindaco”. L’opposizione affila le armi

1 Giugno 2020

Alpi – “Dopo aver perso le elezioni, Festa era anche il mio sindaco. Ora non lo reputo più tale. Se parte un contagio ad Avellino dovuto agli assembramenti di sabato sera, la città dovrà chiudere e sarebbe una cosa grave anche dal punto di vista economico. Una persona responsabile, in quel contesto, avrebbe dovuto chiamare le forze dell’ordine e non fare il direttore d’orchestra della movida”.

Parole sferzanti, quelle dell’avvocato Costantino Preziosi, consigliere comunale di Avellino del gruppo “La Svolta”. L’opposizione, il giorno dopo il clamore suscitato dalla “movida di Festa”, incontra stampa e città in piazza Libertà.

“Sono indignato per l’immagine che Festa ha restituito della città di Avellino”, afferma Luca Cipriano. “Si arrampica anche sugli specchi, cercando di difendere l’indifendibile”.

“Abbiamo assistito a fatti gravissimi”, rincara Ferdinando Picariello, il quale annuncia anche che sarà tentata una mozione di sfiducia nei confronti del sindaco. “Il rapporto con la cittadinanza è ormai rotto, le offese verso i nostri amici salernitani sono di una gravità unica”.