VIDEO/ Farmaci illegali, maxi sequestro all’aeroporto di Capodichino

19 Ottobre 2020

I funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, unitamente ai finanzieri in servizio presso l’Aeroporto di Capodichino, nel corso di un controllo presso lo scalo partenopeo, hanno rinvenuto nelle valige di un passeggero di nazionalità ghanese in arrivo da Istanbul oltre 3700 compresse medicinali e farmaceutiche, prive di ogni certificazione richiesta dalla normativa nazionale e comunitaria.

Tenuto conto dell’eccessivo quantitativo accertato e del divieto di introdurre farmaci sul territorio nazionale senza le prescritte autorizzazioni dell’AIFA, i prodotti sono stati sottoposti a sequestro e il passeggero denunciato all’Autorità Giudiziaria per violazione della normativa di settore.

Il risultato si inserisce nel quadro delle attività di controllo svolte quotidianamente dai finanzieri e dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane all’interno degli spazi doganali, volte alla prevenzione e alla tutela della salute pubblica messa a rischio da prodotti illegali e di scarsa qualità.