VIDEO E FOTO / “Stavolta per fortuna è andata bene, ma è un campanello d’allarme. Prevenzione e manutenzione le parole d’ordine”. Monteforte, la visita di Sibilia

1 Ottobre 2020

Alfredo Picariello – Ha voluto toccare direttamente con mano quello che il maltempo, domenica scorsa, è stato capace di fare a Monteforte Irpino. Ha percorso le strade che, pian piano, stanno tornando alla normalità, ha voluto visitare la casa della cultura, luogo a lui caro come a tutta la comunità, ha parlato con gli operai della Comunità Montana ancora al lavoro, si è soffermato – per fare il punto della situazione – con il Prefetto di Avellino Paola Spena, il comandante dei vigili del fuoco, Luca Ponticelli, il sindaco Costantino Giordano, il comandante dei vigili urbani di Monteforte Irpino, Lucilla Landolfi, i tecnici e gli assessori del Comune (presenti, tra gli altri, Martino Della Bella, Carmine Tomeo, Lia Vitale). E con il consigliere regionale del Pd, Maurizio Petracca.

E’ stato a lungo a Monteforte il sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia. Più che una semplice visita. La dimostrazione plastica della vicinanza alla gente del posto, ai commercianti, agli imprenditori, alle forze dell’ordine.

“Sin dal primo istante – afferma – sono stato in contatto con tutta la squadra dei soccorsi che ha funzionato alla perfezione, vigili del fuoco in primis. Direi che il Prefetto ha coordinato in maniera egregia i soccorsi ed i vari interventi sul territorio. Oggi, grazie a questo lavoro, possiamo raccontare una storia positiva. A Monteforte c’è un solo sfollato, le strade hanno ritrovato la loro normale viabilità, la comunità si è attivata immediatamente”.

Dunque, la prima risposta è stata efficace. Ma ora, forse, viene la fase più difficile. “La vicinanza del Governo alla comunità di Monteforte Irpino è massima. Non appena sarà effettuata una stima dei danni, so che il sindaco è già al lavoro, ci attiveremo in concreto e ci faremo carico di tutto quello che serve”.

E’ necessario pensare al futuro, a mettere in sicurezza posti come Monteforte Irpino. Domani un primo briefing Sibilia lo potrà effettuare proprio con il ministro all’Ambiente Sergio Costa che sarà ad Ariano Irpino. “E’ necessario capire – riflette il sottosegretario all’Interno – che il dissesto idrogeologico non è qualcosa di astratto, che ogni incendio che vediamo dopo si riversa sul fatto che le nostre montagne, i nostri boschi, non riescono più a contenere l’acqua che, quindi, scende a valle distruggendo tutto. Il Governo ha stanziato tantissime risorse per prevenire il dissesto idrogeologico e il ministro Costa è molto vicino a queste tematiche, lui stesso sta portando avanti delle importanti battaglie”.

“La nostra attenzione su Monteforte Irpino deve essere raddoppiata”, dice ancora Sibilia. “Con piacere noto, però, una grande laboriosità della comunità e, soprattutto, una sinergia con le istituzioni che non è scontata. Tutto questo, sono certo, gioverà alla ripresa della normalità. Ora però dobbiamo anche lavorare alla prevenzione, questo è un episodio che deve mantenere alto il campanello d’allarme. Con i fondi del Governo, dobbiamo lavorare con gli enti locali per prevenire le condizioni di dissesto idrogeologico. La manutenzione deve essere la parola d’ordine, perché tutto quello che è successo è la conseguenza della scarsa opera di manutenzione. Poteva andarci peggio, per fortuna non è successo”.

Dopo essere stato a lungo a Monteforte, il sottosegretario Sibilia si è recato ad Ariano Irpino, per una visita alla compagnia dei Carabinieri che, di fatto, anticipa quella del Ministro Costa. Qui l’esponente irpino dell’esecutivo ha annunciato: “Presto in arrivo un milione di euro come contributo di ristoro per la zona rossa ad Ariano”.

Ed ancora: “La compagnia di Ariano Irpino opera in una terra che ha particolarmente sofferto per il Covid-19. Ciò nonostante i militari non hanno fatto mai mancare il controllo del territorio. Geniale l’iniziativa dei comandanti di stazione che, grazie ad incontri effettuati in chiesa, aggiornano e informano gli anziani sugli strumenti che hanno per difendersi dalle truffe. Inoltre, in particolare, va tenuta alta l’attenzione su un sito industriale in crescita come quello di Flumeri, sul quale è la Compagnia di Ariano Irpino ad avere giurisdizione”.

“Ringrazio – ha concluso – il capitano Annalisa Pomidoro e i militari presenti oggi per l’accoglienza riservatami. Rinnovo la promessa di essere sempre al fianco di amministratori e cittadini ogni volta che ce ne sarà l’opportunità o il bisogno”.