VIDEO/ A Confindustria si parla di PMI, Guido: “Crescita al Sud dimezzata rispetto al resto d’Italia”

0
245

Nel pomeriggio presso la sede di Confindustria si è tenuto un convegno dal titolo “Innovazione e crescita: le opportunità per le Pmi”.

Il seminario organizzato da Confindustria Avellino ed Intesa San Paolo al fine di promuovere l’accordo sottoscritto a livello nazionale per sviluppare l’innovazione tra le piccole e medie imprese, ha come obiettivo quello di far conoscere alle imprese i contenuti della nuova politica a supporto dell’innovazione che prevede agevolazioni fiscali e semplificazioni e condividere con le imprese l’importanza di puntare sull’innovazione avvalendosi di nuove soluzioni messe a disposizione dal Banco di Napoli, grazie all’accordo con Confindustria-Piccola Industria che favoriscono il processo di incontro con start-up innovative.

Ha introdotto i lavori Andrea Giorgio, presidente Piccola Industria di Confindustria Avellino che unitamente al direttore generale Banco di Napoli Francesco Guido, ha focalizzato il tema del potenziale di sviluppo delle piccole e medie imprese innovative.

Guido ha evidenziato l’importanza della digitalizzazione e dell’internazionalizzazione per lo sviluppo delle imprese:

“Crediamo fortemente che il Banco di Napoli, che ha una grande responsabilità finanziaria per il Sud, debba indicare le strade per un salto di qualità sull’accelerazione della crescita. I gap strutturali che ci portiamo dietro da decenni sono quelli relativi all’ e-commerce. C’è la necessità di incrementare la conoscenza attraverso percorsi formativi, chiudiamo un 2015 con una crescita dell’economia al Sud che è la metà rispetto al resto dell’Italia, una diseguaglianza corrispondente al deficit sul piano dell’internazionalizzazione. La Campania viaggia sui parametri del resto delle regioni del Sud. Il tasso di apertura internazionale è del 25% mentre al nord-ovest supera il 50%: un dato su cui è opportuno riflettere”.

E sulla crescita annunciata dal Governo Renzi:

“Abbiamo segnali timidi di ripresa ma siamo fiduciosi. I provvedimenti governativi hanno portato dei benefici che vanno consolidati”.

Sulla stessa linea Giancarlo Tammaro, Responsabile Coordinamento Territoriale Prodotti e Segmenti Direzione Regionale Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia Intesa Sanpaolo:

“Il Banco di Napoli intende accelerare la crescita delle start-up innovative sia attraverso un’offerta di servizi finanziari e consulenza sia mettendo a disposizione un portafoglio clienti segmentato e orientato all’acquisizione di nuove tecnologie. Le principali indagini Istat sottolineano come il tema della digitalizzazione e dell’esportazione sia un viatico fondamentale per il consolidamento della ripresa. La nostra banca testimonia l’uscita da un sistema penalizzato, c’è stata una crescita di erogazione in tutto il Sud molto significativa, quasi raddoppiata. Inoltre si segnala una crescita dei consumi, dei mutui, dei privati, l’effetto indotto che corrobora il superamento di una crisi.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here