VIDEO/ Carabinieri, a Benevento controlli straordinari e perquisizioni in tutta la provincia

15 Ottobre 2020

Nella prima mattinata di oggi i Carabinieri del Comando Provinciale di Benevento hanno dato vita ad una vasta operazione che ha coinvolto 120 militari, coadiuvati da unità specializzate, cinofili e squadre di intervento operativo provenienti da Napoli, L’azione dei militari dell’Arma è stata pianificata per un controllo a tappeto in particolare nelle zone a maggior impatto criminale, con l’obiettivo di intercettare armi, stupefacenti e refurtiva proveniente da furti perpetrati nelle settimane precedenti. I militari hanno operato in totale 30 perquisizioni domiciliari e numerose perquisizioni a persone e veicoli.

In particolare nell’ambito del capoluogo e del suo hinterland, i carabinieri della Compagnia di Benevento hanno focalizzato la loro attenzione soprattutto al rione libertà di questo capoluogo, dove:

  • hanno tratto in arresto un 57enne di Benevento, con precedenti specifici, in quanto nel corso di perquisizione domiciliare sono stati Kg 1,685 di “hashish”, che venivano sottoposti a sequestro penale. L’arrestato, dopo le consuete formalità e su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari;
  • hanno segnalato alla locale Prefettura, per uso personale di stupefacenti, un 29enne, poiché trovato in possesso di alcuni grammi di “hashish”;
  • hanno sequestrato ulteriori 653 gr. della medesima sostanza stupefacente, che erano stati opportunamente celati nello scantinato  di uno stabile condominiale;

In Valle Caudina, i Carabinieri della Compagnia di Montesarchio, ad Arpaia, hanno rinvenuto in un’intercapedine condominiale una busta di cellophane contenente 31 cartucce, di cui 5 a palla singola e 3 a pallettoni, insieme a circa 7 grammi di marijuana.   

Nella Valle Telesina, i reparti della Compagnia di Cerreto Sannita, a Faicchio, nell’abitazione di un pregiudicato 31enne, hanno rinvenuto, all’interno di un bagno, una piantina di marijuana di circa 20 cm, comprensiva di tutta l’attrezzatura per la coltivazione, compresa una lampada elettrica e, pertanto, il 31enne, è stato deferito in stato di libertà per detenzione di sostanze stupefacenti.

Nell’area del Fortore, di competenza della Compagnia di San Bartolomeo in Galdo, i militari dell’Arma hanno deferito in stato di libertà:

  • una donna 65 enne coltivatrice diretta di Foiano Valfortore, poiché in un terreno di sua proprietà aveva realizzato un allaccio abusivo, privo di misuratore, alla conduttura idraulica principale. 
  • un 62 enne di Castelfranco in Miscano ed un 69enne di Castelpagano  per omessa custodia di armi perché custodivano impropriamente i propri fucili da caccia, armi sequestrate.
  • un 35 enne di Castelpagano per detenzione illegale di cartucce ,poiché nella perquisizione del suo garage sono state rinvenute e sequestrate alcune cartucce a pallettoni ed a palla singola;
  • un 50 enne di Cerignola per furto e ricettazione di attrezzi agricoli e materiale ferroso asportati da un fondo;

Nel corso dei servizi nella Valfortore sono stati segnalati anche 3 pregiudicati per il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno per tre anni, due di Acerra (NA) ed uno di Cerignola (FG), che non davano una giustificazione plausibile della loro presenza in quei territori.