VIDEO/ Caos a Solofra, le opposizioni: “Il Prefetto conferma, nulli gli atti sul bilancio”

0
38
solofra-opposizione

Gli atti che hanno portato all’approvazione del previsionale di bilancio nell’ultimo Consiglio comunale a Solofra rischiano di essere invalidati.

E’ quanto emerso dall’ultima comunicazione inviata a Palazzo Ducale Orsini dal Prefetto di Avellino, Carlo Sessa, con cui il referente del Ministero dell’Interno ha fatto sapere che le dimissioni presentate in luglio dal Presidente del Consiglio comunale Pasquale Gaeta – dimissioni mai revocate ufficialmente dallo stesso – sono da considerarsi “… efficaci ed irreversibili”.

Sul punto i consiglieri di opposizione nella città della concia nel pomeriggio hanno convocato una conferenza stampa per spiegare meglio i contorni dell’intricata vicenda che rischia di avere gravi ripercussioni sull’amministrazione guidata da Michele Vignola.

Le minoranza a Solofra punto il dito sulla nullità o invalidità degli atti promulgati dall’assise civica, alla luce di quanto disposto dalla Prefettura di Avellino.

“Il Prefetto è stato chiaro – ha detto Nicola Moretti, capogruppo di Per il Bene di Solofra – Le dimissioni sono efficaci e irreversibili e dunque tutti gli atti che sono stati promulgati successivamente alle dimissioni di Gaeta sono illegittimi. Invitiamo pertanto il sindaco a prendere atto di questo, a comunicarlo al Consiglio comunale e a provvedere a nominare nuovamente il Presidente dell’Assise civica”.

Le opposizioni, intanto, hanno fatto sapere che non parteciperanno alla prossima riunione del Consiglio comunale (convocata per mercoledì 7 ottobre).

“Non riconosciamo più in Pasquale Gaeta la figura del presidente del Consiglio – ha detto l’ex vicesindaco Agata Tarantino – Quando è stato approvato il bilancio previsionale, in apertura di quella seduta di consiglio rilevammo il problema delle dimissioni di Gaeta e ammonimmo contemporaneamente il sindaco su quanto stava accadendo”.

Infine, Antonello D’Urso ha rimarcato che le opposizioni procederanno anche in sede di giustizia amministrativa.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here