VIDEO / Bombe carta, furti e tentativi di furto. Ora i commercianti di via Fiume ad Atripalda hanno davvero paura

0
5

Via Fiume è a due passi da piazza Umberto I. E’ il pieno centro di Atripalda. Ebbene, questa strada, o almeno i commercianti di questa arteria, sembrano essere finiti nel mirino dei malviventi, forse del racket. Tanti, troppi episodi inquietanti. Bombe carta, furti e tentativi di furto. I manigoldi sembrano non volersi fermare davanti a nulla.

Ieri, poco dopo le 6 di mattina, un altro episodio eclatante: la seconda bomba carta, nel giro di un anno, contro la formaggeria “Fior di Bontà” gestita dal giovane Luca Nappa. Il primo attentato nel dicembre 2019.

Esattamente tredici giorni dopo, a poche centinaia di metri di distanza da “Fior di Bontà”, ignoti cosparsero di liquido infiammabile una delle due saracinesche di un’altra formaggeria, di proprietà della famiglia De Lorenzo.

Questa mattina un altro esercente ci ha riferito di un tentativo di furto ai danni della gioielleria adiacente il suo negozio che, in quell’occasione, subì dei danni. In via Fiume tra i commercianti c’è paura. Tanta.