VIDEO/ Basket Avellino, Vitucci: “Saranno undici finali”

0
233
Frank Vitucci
Frank Vitucci

“Per noi quella con Capo D’Orlando sarà una gara da vincere assolutamente. Dobbiamo partire da quanto di buono fatto a Desio contro Milano, al netto ovviamente del risultato finale negativo. Se mettiamo in campo un certo tipo di attitudine, la giusta cooperazione e la voglia di vincere possiamo ottenere successi importanti. Mi aspetto che la squadra riversi in campo questo, perché in primis giochiamo in casa ma anche perché entriamo nel vivo della stagione”.

Così coach Frank Vitucci, tecnico della Scandone Avellino, anticipa i contenuti della prossima sfida dei biancoverdi in casa contro l’Upea Capo D’Orlando.

L’AVVERSARIO – “Loro saranno senza Freeman dopo aver rinunciato anche a Burgess. Questo vorrà dire rotazioni più corte per il mio collega. Capo D’Orlando può vantare un nucleo di giocatori italiani di esperienza e con loro anche Nicevic. Soragna, Basile, Pecile sono giocatori di grande esperienza. Hanno un Sek Henry in più rispetto all’andata. Occorre trattarli con grande rispetto, dare il giusto ritmo alla gara e ovviamente conta vincere”.

IL POST DESIO – Tiene banco ancora la gara di Coppa Italia a Desio, persa a soli 94 centesimi dalla fine.

Vitucci racconta il ritorno in palestra dopo il canestro beffa di Brooks: “C’è stato un po’ di contrasto dal punto di vista emotivo ma il grado di applicazione dei miei è stato molto buono fino ad oggi. Spero che questo e quanto successo in Coppa rappresenti la spinta per una incazzatura positiva da mettere in campo domenica. Playoff? Non credo sia il caso guardare troppo in avanti. D’ora in avanti occorrerà molta forza mentale, voglia di essere più protagonisti facendo leva su quelle che sono le nostre capacità e potenzialità, occorre voglia di affermarsi perché quando si perde in una maniera così amara poi si agogna di più il sapore della vittoria”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here