VIDEO/ Novellino nasconde l’Avellino: “Possiamo giocare con più moduli”

0
67

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – Walter Novellino nasconde l’Avellino. Lo ha fatto durante la settimana corta del post-Perugia ed in conferenza stampa della vigilia. Non una novità a dirla tutta, ma il rebus modulo resta contro la Virtus Entella del neo tecnico Alfredo Aglietti.

“Si può fare il 3-5-2, ma potremmo fare anche il 4-3-3, c’ho lavorato con una difesa molto attenta perché abbiamo giocatori che possono girare”. Un Avellino poliedrico e camaleontico nel quale “Bidaoui potrebbe giocare anche da seconda punta, devo convincerlo”. E ciò per rispondere all’incognita legata all’utilizzo del marocchino da esterno in un modulo come il 3-5-2 non adatto alle sue caratteristiche. “Al di là del modulo però conterà l’approccio perché dobbiamo dare continuità a quanto stiamo facendo” ha tenuto a precisare Walter Novellino.

A prescindere dal modulo, sarà un Avellino rinfrancato dal pareggio del “Renato Curi”. “Abbiamo disputato un’ottima gara – ha spiegato il tecnico biancoverde – incontriamo adesso una squadra con elementi che possono metterci in difficoltà, cercheremo di fare del nostro meglio giocando come sappiamo. Massimo rispetto per il nostro avversario ma noi dobbiamo cercare di fare la nostra partita”.

Anton Kresic atteso al rientro in difesa ma nessun caso dopo la tiratina d’orecchie di Parma: “Non si può sempre giocare con così tante partite, è un ragazzo straordinario”. Riccardo Marchizza invece tornerà soltanto nel pomeriggio finendo in panchina: “C’è rammarico – ha ammesso Walter Novellino – era meglio che davo consigli diversi alla mia società, Zamparini ha ragione quando gli portano via tutti i nazionali”.