VIDEO / Avellino Calcio – Tesser: “Il Crotone ci aggredirà subito. Trotta e Ligi non al meglio”

7 Novembre 2015

La lunga marcia di avvicinamento sta per terminare. Attilio Tesser vede il Crotone alle porte con un’entusiasmante serie positiva nel bagaglio e qualche problema di formazione da portare in Calabria.

I rossoblu di Juric hanno fame di riscatto dopo il ko di Pescara, pertanto allo “Scida” occorrerà la massima concentrazione. “Tutte le partite sono da prendere con le molle – avverte il tecnico biancoverde – la partita di lunedì sarà difficile perché giocheremo contro una sorpresa del campionato che fa dell’intensità la sua prerogativa di base”.

“E’ una squadra che gioca con entusiasmo acquisito grazie ai risultati di inizio stagione – spiega Tesser – starà a noi affrontarla al meglio delle nostre possibilità per tornare a casa con un risultato positivo. Sarà determinante l’approccio perché il Crotone aggredisce e pressa sin dall’inizio cercando di non far giocare l’avversario. Dovremo esser bravi a non sbagliare i disimpegni e a gestire il pressing”.

I guai fisici di Trotta e Ligi tormentano Tesser che fino all’ultimo minuto della rifinitura in programma domani valuterà le loro condizioni: “Marcello avverte ancora fastidio alla caviglia, nulla di particolare ma ha un ematoma che fatica a smaltire. Siamo fiduciosi per il suo recupero – ammette – Alessandro ha dolore all’adduttore, ma gli esami hanno escluso complicazioni”.

Da un po’ di partite, Zito non rientra nei piani dell’undici titolare ma Tesser garantisce: “E’ un calciatore importante per noi, deve attendere il suo momento. Ora stiamo facendo abbastanza bene così. Nonostante non giochi, Antonio non fa mai mancare al gruppo il suo apporto morale. Si sta allenando molto bene ed è quel che conta”.

Tesser potrebbe tornare al modulo ad albero di Natale, il 4-3-2-1 di La Spezia. “L’atteggiamento tattico conta relativamente – sottolinea il tecnico di Montebelluna – ultimamente abbiamo ottenuto buoni risultati sia col 4-3-2-1 sia col 4-3-1-2 . Piuttosto conta lo spirito combattivo e il temperamento. Dovremo scendere in campo convinti delle nostre potenzialità”.

 

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.