VIDEO/ Novellino sul mercato: “Eusepi ok, a sinistra voglio esperienza”

0
99

Dal Partenio-Lombardi – Battere il ferro finché è caldo. L’Avellino deve provare a farlo dopo l’esplosione di Brescia che ha riproposto sul palcoscenico della Serie B una squadra viva e intenzionata a tirarsi fuori dalle sabbie mobili della classifica. Arriva la Virtus Entella al Partenio-Lombardi con una congrua dose di preoccupazione da parte di Walter Novellino, al di là della fragilità esterna della formazione di Roberto Breda.

“Affrontiamo una squadra semplice e organizzata – ha esordito in conferenza stampa il tecnico di Montemarano – ho molto rispetto per l’Entella e siamo consapevoli della sua forza. Voglio gran carattere in campo da parte nostra. E’ iniziata la scalata, sarà dura e la montagna è tutta da scalare”.

L’Avellino si appresta ad ufficializzare il prestito dal Pisa di Umberto Eusepi per sopperire alla partenza di Benjamin Mokulu. Si tratta del quarto innesto su un mercato di riparazione che tutto sommato soddisfa Novellino: “Preferisco pensare alla partita – ha detto il trainer biancoverde – abbiamo ancora qualche giorno davanti per completare il mercato. Eusepi? Lo conosco da quando giocava a Perugia, è la punta di cui abbiamo bisogno, sa dare profondità e si alternerà con Ardemagni. Avremo bisogno di tutti fino alla fine. Come terzino sinistro abbiamo bisogno di certezze ed esperienza. Non mi interessa un ragazzino in quel ruolo”.

Categorico Novellino che si augura di avere a disposizione l’ultimo acquisto. “E’ allenato e tutto dipenderà dall’ok per il trasferimento” ha spiegato il tecnico dei lupi che in caso di indisponibilità di Eusepi andrebbe nuovamente in difficoltà nel reparto avanzato alla luce del secondo forfait di fila di Luigi Castaldo.

“Abbiamo fatto il possibile per recuperarlo ma ha dolore e non vale la pena rischiarlo – ha detto Novellino a proposito del suo numero dieci – la sua assenza è pesante perché non mi consente di schierare sull’esterno Verde che mi piace molto quando si accentra tra le linee. Laverone sta imparando a giocare a sinistra e si sta applicando molto. Moretti sta migliorando e valuterò se schierarlo dall’inizio perché gioca in una zona del campo dove viene subito aggredito”.