VIDEO/ Avellino Calcio – Novellino, patto con Taccone: “Ci ha dato la carica giusta”

0
6

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – Il timbro sul passaggio del ciclone in casa biancoverde lo mette Walter Novellino, protagonista in settimana di un botta e risposta piuttosto piccato con il presidente Walter Taccone. E’ il tema della vigilia di Avellino-Foggia su sponda irpina dove il match del riscatto incombe sulla scia della pace siglata tra patron e tecnico.

“Il presidente ha voluto spronarci a far bene, è stato un modo per dare la giusta carica – ha precisato Walter Novellino – è una persona razionale ed essendo il presidente può dire ciò che vuole. Per quanto mi riguarda, io sono un passionale e per questo motivo mi passa tutto. Lavoro per il presidente, per la città e per i tifosi. Ora però dobbiamo pensare al Foggia”.

“Un avversario importante” lo definisce il tecnico biancoverde che in settimana ha messo sotto torchio il reparto difensivo dopo le tre sberle rimediate contro la Cremonese. Non solo la tenuta difensiva nei suoi pensieri, ma anche la grana Simone Rizzato che dovrebbe stringere i denti e scendere in campo dopo l’aggiornamento di domattina sulle condizioni del suo flessore.

“Vediamo domani mattina” ha detto senza sbilanciarsi Walter Novellino che pare intenzionato a confermare Marco Migliorini rimandando l’esordio di Riccardo Marchizza al centro della difesa. “E non vedo perché Lezzerini non debba essere confermato in porta” ha aggiunto allontanando la titolarità di Ionut Radu.

Angelo D’Angelo e Soufiane Bidaoui le novità dalla cintola in su con l’attacco confermato nei nomi di Leonardo Morosini e Matteo Ardemagni.

“Non mi piace giocare con due punte fisse – ha spiegato – sono abituato a non dare punti di riferimento perché abbiamo bisogno di spazi con gli attaccanti che arretrano spesso. Ciò non vuol dire che non siamo propositivi perché ho a disposizione calciatori con caratteristiche offensive. Il mio è un 4-2-3-1, l’importante è avere sempre equilibrio”.