VIDEO/ Novellino lancia l’allarme Ardemagni e rivela: “Taccone da noi per caricarci”

2
100

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito –  Walter Novellino riparte dal 94′ di Cittadella-Avellino per cercare di svoltare in fondo al girone d’andata. “E’ stato un risultato che ci ha fortificato – ha sottolineato il tecnico biancoverde nella conferenza stampa anticipata di 24 ore per evitare la concomitanza con l’udienza del processo sportivo per il caso Catanzaro – dobbiamo comunque rimanere umili perché il primo tempo non mi è piaciuto”.

“Affrontiamo una squadra che ha tutta la voglia ed il temperamento dettati dal cambio di allenatore – ha detto proiettando il pensiero alla sfida con l’Ascoli – stiamo tornando quelli di una volta con carattere e spirito combattivo, dovremo giocare con attenzione e coraggio perché le capacità le abbiamo, sono convinto che faremo una grande partita a livello caratteriale e di gioco”. “Ma non è necessario prendere cartellini per essere cattivi” ha aggiunto.

No ai cattivi pensieri in direzione Roma. “Dobbiamo pensare soltanto all’Ascoli, all’altra battaglia ci pensa la società – ha spiegato Walter Novellino riferendosi al processo di domani – oggi il presidente è venuto ad incoraggiarci per la partita e non per parlare d’altro. Tutti dobbiamo avere la carica giusta perché questa classifica non ci sta bene”.

Si torna al 4-4-2 per un mix di necessità ed opportunità. “Alleno una rosa di 25 giocatori, chi eventualmente subentrerà darà il massimo” ha assicurato Walter Novellino che dovrà fare a meno di Marco Migliorini, Pierre Ngawa e quasi sicuramente anche di Matteo Ardemagni alle prese con la pubalgia. “Sta facendo delle cure per poter stare meglio” ha spiegato il trainer di Montemarano che a questo punto non può che lanciare Raul Asencio e Luigi Castaldo nella coppia d’attacco.

2 COMMENTS

Comments are closed.