Viaggiare nel 2021: cosa ci aspetta quest’estate?

Viaggiare nel 2021: cosa ci aspetta quest’estate?

17 Giugno 2021

Ricordate? Tutto, prima della pandemia, era molto diverso rispetto a oggi. I viaggi non fanno eccezione, anzi: molte delle cose che avevamo sempre dato per scontate (voli per qualsiasi destinazione a tutte le ore, fughe del weekend, possibilità di recarsi ovunque…) non lo sono più e alcune mete sono proprio impossibili da raggiungere.

Eppure, con l’avanzare della campagna vaccinale in tutto il mondo, per chi viaggia comincia ad aprirsi qualche possibilità in più. L’estate del 2021 si preannuncia diversa da quella del 2020, ma anche dalle estati precedenti la pandemia. Scopriamo come.

Più vacanze di lusso

Un lato positivo dell’impossibilità di viaggiare è il risparmio di denaro: questo 2021 vedrà numerosissimi viaggiatori e viaggiatrici pronti a spendere e spandere, nel tentativo di recuperare il tempo perso, e gli itinerari scelti rifletteranno questa tendenza.

Molte persone hanno stilato una lista di cose da fare prima di morire: chi vi ha inserito un soggiorno in un sontuoso hotel a sei stelle, potrebbe depennare questa voce dalla propria lista proprio quest’anno.

Sembra, infatti, che la pandemia abbia rammentato a molte persone che si vive una volta sola e che il momento giusto per fare una cosa è adesso. Le aziende operanti nel settore turistico non vedono l’ora di soddisfare queste nuove esigenze: che si tratti della villa dei sogni o della crociera della vita, questo tipo di esperienze saranno prioritizzate nelle vendite ed è previsto un buon giro di affari.

Promozioni allettanti

Il picco di prenotazioni è previsto per l’estate in arrivo, dato che molte persone attendono di fare una vacanza da ormai due anni.

Sicuramente, compagnie aeree e alberghi si schiereranno in prima linea per accaparrarsi il maggior numero di clienti possibile, anche introducendo o perfezionando programmi fedeltà. Questi ultimi non sono di certo una novità: alcune compagnie aeree sono famose per i loro sistemi di raccolta punti e, se persino i casinò online offrono dei bonus rimborso ai giocatori una volta raggiunta una certa soglia di spesa, le premesse per questo 2021 sono ancora più allettanti, fra coupon, prezzi ridotti e sconti sulle spese successive.

Insomma, sembra proprio che questo 2021 possa essere un anno di occasioni imperdibili, soprattutto per viaggiatori e le viaggiatrici che prenotano le proprie vacanze online e sanno destreggiarsi bene nella selva di offerte.

Soggiorni prolungati

Recuperare il tempo perduto a causa del lockdown e delle varie restrizioni non deve necessariamente tradursi in vacanze più lussuose: può significare semplicemente soggiorni di durata più lunga.

Chi lavora come dipendente, probabilmente avrà delle ferie residue dal 2020 da poter sfruttare quest’anno. Chi invece, fa parte della schiera di lavoratori e lavoratrici autonomi (schiera infoltitasi proprio nel corso del 2020), magari avrà voglia di trascorrere più tempo in vacanza.

Considerato il tempo che bisogna spendere per pianificare un viaggio, ha senso scegliere una vacanza più lunga piuttosto che più soggiorni brevi: il 2021 sembra essere l’anno dei soggiorni da un mese, e non di una settimana o di un weekend solo. Forse è il caso di ripensare a quella casa di campagna in Provenza che avevi adocchiato…

Più attività all’aperto

La clausura forzata e prolungata del 2020 non è stata facile, quindi è normale avere più voglia di organizzare viaggi che comprendano fantastiche attività all’aperto. I viaggi avventurosi sono sempre più richiesti e le persone hanno sempre più voglia di fare surf, vela o hiking.

Il discorso fila anche sotto il punto di vista del distanziamento sociale. È vero che le campagne di vaccinazione stanno andando sempre più avanti, in molti Paesi del mondo, ma evitare gli affollamenti nei luoghi chiusi resta di importanza cruciale: anche quest’estate, i governi cercheranno di dispiegare tutte le forze per contenere i contagi.

Inoltre, la pandemia ha rinnovato (o fatto nascere) in molti di noi più voglia di tutelare la salute. Cosa c’è di più salutare di un paio di settimane piene di avventura?  

 

Viaggi in auto

Il settore delle compagnie aeree è stato fra i più colpiti dalla pandemia e, anche con le vaccinazioni in corso, deve mantenere delle severe restrizioni al fine di proteggere i passeggeri.

Di conseguenza, molte persone preferiranno i viaggi via terra: per esempio le famiglie con bambini, poiché questi ultimi rimangono ancora senza vaccino. Ha più senso mettersi in macchina e solcare le autostrade, piuttosto che rinchiudersi in un aereo. E si tenderà inoltre a prediligere destinazioni relativamente vicine.

Le incognite del mondo post-covid fanno ancora paura, ma un viaggio può essere un modo per celebrare un nuovo inizio (o, almeno, un rito propiziatorio per incoraggiarlo!). Se è vero che “viaggiare è vivere”, tanto per sciorinare una citazione, forse quest’estate avremo più occasioni di celebrare la vita.