Viabilità e valorizzazione del territorio:Cusano presenta i progetti

0
4

Ariano Irpino – Viabilità e sicurezza, partono nuovi progetti sul Tricolle. L’assessore al ramo, Generoso Cusano, informa in merito al completamento del relativo piano comunale che vede, oltre all’ultimazione di alcuni lavori, anche nuovi progetti approvati. L’ultimo, in ordine cronologico, riguarda la rotatoria tra l’incrocio della Statale 90 e La Manna-Campo Reale-Tre Torri, nei pressi della struttura ricettiva L’incontro. L’opera, finanziata con i fondi regionali della messa in sicurezza, va a chiudere la quadra di un programma di lavori già avviato, che vede ora in fase di completamento la rotatoria di rione Cardito, quella dei Martiri (già finanziata in seno al Contratto di Quartiere, partirà a breve) e infine il sottopassaggio sempre in località Cardito i cui lavori, iniziati già da qualche settimana, si spera possano chiudersi prima di lunedì 18, giorno dell’apertura delle scuole. Ma interessanti novità provengono anche dal fronte Agricoltura. L’assessore Cusano, delegato alla materia, spiega che si sta proprio in questi giorni approntando il programma della consueta manifestazione che ogni anno viene dedicata all’ormai Dop olio di Ravece. L’evento, che dovrebbe avere luogo entro dicembre 2006, intende però questa volta toccare nuove pedine. “Ormai la Dop c’è. Si sa che quest’olio è buonissimo, ma lo scenario non può e non deve restare sempre lo stesso”. Insomma, attestata la validità del prodotto, ora c’è bisogno del ‘grande passo’ commerciale in direzione di un discorso pragmatico di ‘filiera’. “Per tale ragione – spiega Cusano – abbiamo intenzione di far partecipare anche i frantoi che per primi sono in grado di assicurare un discorso di qualità nella trasformazione del prodotto”. Dunque, non il solito bla bla “ma un modo concreto per affrontare i nodi della commercializzazione, della trasformazione oltre che della produzione in un’ottica di sviluppo anche del territorio. I primi anni c’è stata una buona affluenza di pubblico. Adesso vogliamo gli imprenditori”. Il cronoprogramma dell’iniziativa verrà pianificato in sinergia con altri enti, come la Provincia e la Comunità montana dell’Ufita. “Ognuno deve avere la sua fetta di partecipazione e di responsabilità – conclude l’esponente Azzurro della Giunta Gambacorta – per il decollo di questo importante progetto che mira alla costituzione di un vero e proprio consorzio di filiera per lanciare il prodotto tenendo conto anche delle dotazioni ristorative ed agrituristiche del territorio, nonchè delle altre vocazioni produttive, come la ceramica”. Un marcia in più in tale direzione la si sta avviando con la Scuola di Antiche Arti e Mestieri, ormai pronta alla partenza. Pubblicato l’atteso bando per la partecipazione alla formazione di figure professionali da avviare ai mestieri dell’artigianato di qualità (settori di intervento: arte della ceramica, arte del legno, arte orafa), si stanno concludendo proprio in questi giorni le selezioni. I destinatari sono giovani diplomati di età tra i 18 anni compiuti ed i 32 non compiuti. Il progetto, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali con un importo pari a 1,5 milioni di euro, (e presentato presso il Comune di Ariano Irpino, ente attuatore, a fine marzo scorso) sarà operativo da subito. (di Antonietta Miceli)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here