Vendeva agli studenti abbonamenti del bus falsi, truffa da 15mila euro

0
19

I carabinieri hanno denunciato per truffa un controllore, dipendente di una nota azienda di autotrasporto, impiegato sulle autolinee dell’Alta Valle Sele.

Secondo le indagini dell’Arma, partite mesi fa grazie a qualche spunto informativo ed all’approfondita conoscenza del territorio e delle realtà locali, un 55enne di Calabritto, aveva posto in essere una abile truffa ai danni di giovani studenti che si rivolgevano a lui per acquistare gli abbonamenti mensili ed annuali per poter viaggiare sulle tante autolinee che collegano i piccoli centri di Senerchia, Caposele e Calabritto ai centri maggiori di Lioni ed Avellino.

Ignari del raggiro in cui sarebbero incappati, consegnavano al 55enne l’intera somma del costo degli abbonamenti ma quest’ultimo, anziché fare rilasciare i titoli di viaggio dalla propria azienda, si appropriava del denaro consegnando agli studenti solo delle ricevute provvisorie e fasulle, che lo stesso falsificava.

Gli investigatori, a seguito di mirate indagini, riuscivano ad individuare oltre 20 giovani che erano stati truffati nell’ultimo biennio, stimando in 15.000 euro il totale incassato dal truffatore che è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino perché ritenuto responsabile del reato di “truffa continuata, falsità materiale e sostituzione di persona”.

Al vaglio dell’azienda la posizione del dipendente che, in attesa del licenziamento, è stato sospeso per evitare che potesse reiterare il reato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here