Vassiliadis (Ugl): “Commercio e turismo vero ossigeno per il Pil italiano. Interventi urgenti e concreti per salvare titolari e lavoratori di molte attività”

Vassiliadis (Ugl): “Commercio e turismo vero ossigeno per il Pil italiano. Interventi urgenti e concreti per salvare titolari e lavoratori di molte attività”

29 Aprile 2020
“Non si può più temporeggiare, la chiusura di molte attività, in questi due lunghi mesi, ha provocato un danno irreparabile all’economia.  Le consegne a domicilio unite ai costi della sanificazione degli ambienti lavorativi, non avrebbero di certo risollevato le sorti dei titolari delle attività locali e degli stessi dipendenti, al contrario, li avrebbe indeboliti ulteriormente. Per questo motivo servono interventi concreti e sostanziosi” – così Costantinos Vassiliadis, segretario provinciale dell’ Ugl, in merito alla protesta dei commercianti irpini -.
“L’impegno preso oggi dal sindaco Gianluca Festa nei confronti dei commercianti è solo un primo importante passo ma, la strada per uscire fuori da questa crisi è tutta in salita”.
Per Vassiliadis “bisogna puntare sui contributi a fondo perduto, pensare già agli sgravi contributivi per mantenere l’occupazione e, in questa fase così delicata, prorogare la cassa integrazione.
Turismo e commercio sono ossigeno e forza per il Pil del nostro Paese ma, rischiamo di svalutarli se, dal Governo fino ad ogni Regione e singolo Comune, non ci sarà una presa di posizione adeguata. 
Dal canto nostro, seguiremo con attenzione la vicenda e, siamo pronti a confrontarci e valutare ogni tipo di soluzione affinché tante famiglie italiane evitino di precipitare nella povertà.  Il mio auspicio è che le luci delle attività avellinesi – conclude il sindacalista – vengano riaccese al più presto ma, questa volta, per dare prova di una concreta ripresa”.