Valorizzazione delle Aree Interne. Tre giorni di studio e confronto a Fontanarosa

0
1285

Un ricco programma di eventi culturali attende la cittadinanza di Fontanarosa e dei comuni limitrofi nei giorni 2, 4 e 5 maggio 2024.

L’iniziativa, promossa e organizzata dall’associazione culturale “Fontanarosa Comunità prof. Giuseppe Zollo” e patrocinata dall’Amministrazione Comunale e dall’Istituto Comprensivo “Luigi Di Prisco” di Fontanarosa, mira a valorizzare il patrimonio storico, culturale e religioso delle aree interne.

Relatori di alto profilo del mondo istituzionale, accademico e religioso approfondiranno questi temi, offrendo al pubblico una visione completa e articolata.

Il ciclo di eventi avrà inizio domani, giovedì 2 maggio presso l’auditorium dell’Istituto Comprensivo “Luigi Di Prisco” di Fontanarosa alle ore 10.30 con un incontro con il poeta e paesologo Franco Arminio dal titolo “L’Italia che resiste, i paesi non muoiono”. Sarà un confronto stimolante sul tema dello spopolamento delle aree interne e sulle strategie da mettere in atto per contrastare questo fenomeno.

Franco Arminio, con la sua poetica profonda e il suo legame viscerale con la terra, offrirà spunti di riflessione preziosi per chi vive e lavora nei piccoli borghi italiani.

L’incontro sarà preceduto dai saluti istituzionali della Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo Luigi Di Prisco di Fontanarosa, Pamela Petrillo, dal Vice Sindaco di Fontanarosa, Giuseppe De Iesu, e del Presidente dell’Associazione Fontanarosa Comunità Prof. Giuseppe Zollo, Flavio Petroccione e sarà moderato dal già Assessore ai Beni Culturali e al Giubileo della Regione Campania, Angelo Giusto.

Sabato 4 maggio presso il Centro Sociale Don Nicola Gambino alle ore 18.00 sarà la volta della presentazione del libro “Il Presepe di Fontanarosa” di Angelo Giusto a cui prenderanno parte la professoressa Simona Carotenuto, Docente di Storia dell’Arte Moderna presso UNISA, e il senatore Ortensio Zecchino, Presidente Biogem e già Ministro dell’Università e della Ricerca.

Un’opera che racconta la storia affascinante della straordinaria tradizione del presepe di Fontanarosa, famoso in tutta la Campania per la sua bellezza e la sua maestria artigianale. Attraverso le pagine del libro e di una mostra allestita al piano terra del Centro Sociale, il pubblico potrà immergersi nell’atmosfera suggestiva del presepe e scoprire i segreti di questa antica arte.

L’incontro sarà preceduto dai saluti istituzionali del Presidente dell’Associazione Fontanarosa Comunità Prof. Giuseppe Zollo, Flavio Petroccione, del Parroco di Fontanarosa, Don Angelo Gaeta e del Sindaco di Fontanarosa, Giuseppe Pescatore. Introduce e modera Carlo Santoli, Docente di Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea dell’Università di Salerno.

Domenica 5 maggio, infine, si terrà sempre presso il Centro Sociale Don Nicola Gambino alle ore 18.00 il convegno dal titolo “Il Santuario e il Pozzo”. Valorizzazione e Promozione del turismo religioso delle Aree Interne, a cui prenderanno parte in qualità di relatori Angelo Giusto, già Assessore ai Beni Culturali e al Giubileo della Regione Campania, don Pasquale Iannuzzo, Vicario della Diocesi di Avellino, e il Prof. Alfonso Tortora, Docente di Storia Moderna presso UNISA.

Il dibattito verterà sulla storia miracolosa del Santuario della basilica minore di Fontanarosa e del pozzo annesso in cui, si racconta, sia stata trovata la statua della Madonna della Misericordia. Un evento ricco di spunti di riflessione sulla fede, la devozione e il ruolo del Santuario come elemento identitario per la comunità. L’incontro sarà preceduto dai saluti istituzionali del Parroco di Fontanarosa, Don Angelo Gaeta e del Sindaco di Fontanarosa, Giuseppe Pescatore. Introduce Carlo Santoli, Docente di Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea presso UNISA, e modera Flavio Petroccione, Presidente dell’Associazione Fontanarosa Comunità Prof. Giuseppe Zollo.

La partecipazione è aperta a tutti.

L’Associazione “Fontanarosa Comunità prof. Giuseppe Zollo” invita la cittadinanza di Fontanarosa e dei comuni Irpini a partecipare numerosi a questi eventi. Un’occasione unica per riscoprire le radici delle nostre comunità e per valorizzare il ricco patrimonio culturale delle aree interne.

Sara possibile seguire gli eventi in diretta tramite la pagina Facebook “Fontanarosa Comunità”.