Vallesaccarda, Archidiacono accusa la Regione: “Non rispetta gli impegni”

0
100
Vallesaccarda
Vallesaccarda

Di seguito la nota del primo cittadino di Vallesaccarda, Franco Archidiacono:

“La Regione Campania non onora i suoi impegni con i cittadini campani.
A farne le spese, per il tramite dei Comuni, come al solito sono i cittadini: mancata manutenzione delle strade, delle scuole, degli spazi pubblici in genere, i pagamenti delle imprese che lavorano per i Comuni, il pagamento dei servizi essenziali per l’intera Comunità e gli stipendi dei collaboratori comunali.
Un Comune come Vallesaccarda, di 1500 abitanti, con un bilancio previsionale che quota complessivamente un investimento di circa 1.107.000,00 € ha un credito con la Regione Campania di oltre 520.000,00 €.
E’ dal 2013 che la Regione Campania non corrisponde più le quote semestrali per il pagamento dei mutui accesi con decreti regionali e concordati con la Cassa Depositi e Prestiti per i vari interventi eseguiti sul territorio comunale negli anni.
Dal 2009 la Regione Campania non corrisponde più direttamente le quote di ammortamento semestrali alla Cassa, ma la stessa riscuote l’ammontare semestrale della rata di scadenza direttamente dalle casse comunali, e se la Regione Campania, non corrisponde la stessa quota economica ai Comuni, nei tempi e modi giusti, il Comune anticipa la somma occorrente, andando in anticipo di cassa riducendo in questo modo, di molto, la capacità di indebitamento e di liquidità dell’Ente, togliendo di fatto, in questo modo, qualsiasi possibilità di poter agire sulle esigenze quotidiane della comunità.
I Consiglieri Comunali e il Sindaco di Vallesaccarda hanno rinunciato dal primo secondo alla loro indennità di carica, proprio per fare in modo che i servizi essenziali non venissero mai a mancare per tutti i cittadini di Vallesaccarda, non possiamo accettare che sia la Regione Campania a venire meno al proprio ruolo e responsabilità.
Se la questione non si risolve nei prossimi trenta giorni, l’Amministrazione Comunale, con il Sindaco in prima persona darà vita a delle manifestazioni eclatanti, cercando in questo modo di accendere una luce su questa annosa faccenda e sensibilizzare maggiormente il Presidente della Giunta e Consiglio Regionale.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here