Vaccino, il Governatore: “Pronti a produrlo in Campania”

Vaccino, il Governatore: “Pronti a produrlo in Campania”

5 Marzo 2021

“Oltre che aspettare la distribuzione dei vaccini ci muoviamo in queste due direzioni: acquistare qualche milione di vaccini sul piano mondiale e lavorare per una ristrutturazione di aziende campane per produrre qui i vaccini”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca in diretta Facebook. “Ci sono aziende – ha spiegato il governatore – che producono farmaci e possono attrezzarsi con l’aiuto della Regione, un aiuto finanziario rilevante, per avere le tecnologie necessarie. È un’operazione che richiederà non meno in quattro mesi dal momento in cui dovessimo stipulare un accordo”.

L’obiettivo è di investire “alcune decine di milioni – ha annunciato – per una riconversione industriale di aziende che possano produrre il vaccino in Campania, che dovrà essere sempre autorizzato e certificato dalle autorità sanitarie”.

“Ancora oggi – prosegue il Governatore – abbiamo una sperequazione nella distribuzione di vaccini. Qualche minuto fa, nell’incontro fra Conferenza delle Regioni e i ministri del Governo Draghi e il nuovo commissario all’emergenza Covid, ho riproposto questo problema. Noi entro il mese di aprile dobbiamo avere la dose in più di vaccini che ci consenta di avere esattamente la proporzione di vaccini adeguata alla popolazione della Campania. Nulla di più, ma anche nulla di meno. Questa operazione dovrà avvenire nel mese di aprile”.

“Ad oggi – ha spiegato De Luca – sono state consegnate alla Campania 534mila dosi di vaccino; all’Emilia 559mila, l’Emilia ha 1,3 milioni di abitanti in meno della Campania; il Lazio ha la stessa popolazione della Campania e ha quasi 100mila dosi in più della Campania, 630mila; il Veneto 543mila, 10mila più della Campania con 900mila abitanti in meno; la Lombardia 1 milione 77mila dosi, più del doppio della Campania con il 40% di popolazione in più”.