“Vaccini, pronti a partire anche nelle scuole con AstraZeneca”. Morgante fa il punto e non polemizza con Festa

“Vaccini, pronti a partire anche nelle scuole con AstraZeneca”. Morgante fa il punto e non polemizza con Festa

17 Febbraio 2021

Alfredo Picariello – Da Ariano Irpino, dove è partita la campagna vaccinale per gli ultraottantenni, nessuna “bordata” da parte del direttore generale dell’Asl nei confronti del sindaco di Avellino. Maria Morgante sembra essere molto concentrata su questa fase che è davvero storica e che deve “azzerare” i contagi da coronavirus. E non fa una piega sul fatto che il centro vaccinale del capoluogo, la tensostruttura del Campo Coni, non sia ancora pronta.

“La campagna vaccinale ad Avellino non è ancora iniziata perché la sede messa a disposizione dal sindaco non era completamente disponibile. Probabilmente sarà pronta nel fine settimana”. Poche parole, senza nessuna polemica.

Le vaccinazioni stamane sono cominciate in Alta Irpinia e ad Ariano. “Partiamo da qui perché le sedi messe a disposizione dai sindaci sono tutte operative e con i requisiti richiesti. Avevamo la disponibilità di vaccini e quindi dovevamo andare avanti con la somministrazione degli stessi. Man mano che altre strutture verranno messe a disposizione, si apriranno nuovi centri vaccinali. Tutto è legato alla quantità di vaccini che ci saranno consegnate, al momento abbiamo le dosi sia di Pfizer che di Moderna. Il nostro obiettivo è, naturalmente, quello di realizzare una campagna vaccinale su tutto il territorio irpino”.

“Dopo gli ultraottantenni saranno vaccinate le altre fasce deboli della popolazione – dice ancora la Morgante – . Contemporaneamente dovremo partire con la scuola perché abbiamo la disponibilità di vaccini AstraZeneca che sono destinati, come si sa, agli under 55 del mondo scuola in questa prima fase”.