Vacanze all’Elba: ecco cosa vedere e come arrivarci

2 Ottobre 2021

L’isola d’Elba è la terza isola più grande d’Italia ed è una parte importante del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. È risaputo che i suoi 233 km quadrati di estensione rappresentano un vero e proprio angolo di paradiso che ogni anno ospitano migliaia di turisti provenienti da ogni dove. L’isola, infatti, è fonte di attrazione per tantissime persone che hanno bisogno di stare in un luogo tranquillo dove staccare la spina e ricaricare le pile. Infine, non è possibile non citare il ricco patrimonio culturale dell’isola, nonché lo splendido paesaggio naturale la che rende un posto unico.

Quando visitare l’Isola d’Elba?

Il periodo migliore per visitare l’Isola d’Elba corrisponde alla fine di agosto e l’inizio di settembre. Infatti, durante queste settimane, la calca è minore rispetto al pieno dell’estate; tuttavia, i locali sono ancora aperti, le spiagge attrezzate e il clima è ancora favorevole per poter godere di giornate di relax sulle spiagge più belle. Tuttavia, negli anni più caldi, è possibile trovare delle condizioni simili anche agli albori di giugno e a ottobre. I prezzi delle strutture ricettive, in questo periodo, non sono molto alti, come invece lo sono in alta stagione. C’è, inoltre, chi si concede dei weekend all’Isola d’Elba anche durante il periodo pasquale o in prossimità delle vacanze natalizie; tuttavia, in queste giornate, è difficile trovare un clima abbastanza favorevole per fare dei bagni a mare.

 

Come raggiungere l’Isola d’Elba

Il mezzo più comodo e maggiormente utilizzato per poter raggiungere l’isola è sicuramente il traghetto. Durante tutto l’anno sono numerose infatti le tratte che collegano l’isola alla terra ferma, in particolar modo durante il periodo estivo. Prenotando in anticipo, inoltre sarà possibile acquistare i biglietti approfittando di interessanti offerte traghetti Elba. Le numerose tratte disponibili durante tutto l’anno rendono l’isola raggiungibile anche per un semplice weekend, qualora non si abbia la possibilità di soffermarsi per più giorni. L’Isola d’Elba risulta quindi ideale per i fine settimana di ottobre, caratterizzati da giornate soleggiate e temperature miti, per poter apprezzare tutte le bellezze che il territorio ha da offrire.

Cosa fare all’Isola d’Elba?

Oltre a rilassarsi nelle tantissime spiagge dell’isola, è possibile dedicarsi anche ad altre attività. Infatti, vi sono diversi itinerari per gli amanti del trekking, partendo da Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, e passando per i diversi Mostri di Pietra, ovvero rocce sparse per il territorio che hanno assunto, grazie all’erosione da parte degli agenti atmosferici, delle forme davvero originali. Per chi, invece, preferisce il ciclismo, la parte orientale dell’Isola d’Elba mette a disposizioni cento km di sentieri da percorrere, al Bike Park Capoliveri. In queste zone, era solito allenarsi anche Fausto Coppi. Se lo sport preferito sono, invece, le immersioni, la zona perfetta è Pomonte. Una delle mete da visitare è il Parco Minerario, ovvero un parco che racconta la storia dell’estrazione del ferro, che costituisce la prima tappa di un itinerario alla scoperta di questa antica arte.

Cosa vedere durante la vacanza sull’isola

Una volta giunti sull’isola è consigliabile fare un salto presso la città di Portoferraio, piccola località costruita su un golfo della costiera ed è comunemente considerata come capoluogo dell’isola. La città in questione è conosciuta anche come “città rosa” a causa del calcare rosato con cui furono lastricate le strade le centro storico della cittadina. Sempre nelle zone di Rio Marina, è possibile visitare anche il museo storico dove sono custoditi tantissimi minerali, frutto del lavoro dei minatori che hanno lavorato sull’isola. In fine, se si è amanti del buon cibo, è consigliabile fare un giro presso i locali ed i ristoranti storici dell’isola dove poter assaggiare i piatti della tradizione.