Uto Ughi al Loreto di Mercogliano per Sentieri Mediterranei

0
1

E’ il grande giorno dell’Abbazia. Sabato 7 settembre al Loreto di Mercogliano è in programma il concerto di UTO UGHI e dei Filarmonici di Roma. Appuntamento alle ore 19 presso il caratteristico Chiostro del Palazzo Abbaziale del Loreto per assistere all’atteso evento che si inserisce nell’ambito del Festival Internazionale di Musica Etnica con Eventi in Abbazia che si è aperto lo scorso primo settembre e che si concluderà il 13 ottobre. Il cartellone artistico porta la firma del M° Enzo Avitabile che per il secondo anno consecutivo cura anche la sezione dedicata agli Eventi in Abbazia. Il concerto è gratuito e libero. Si potrà iniziare ad entrare nel Chiostro dell’Abbazia a partire dalle 18.30 per prendere posto. La scelta di inserire all’interno del cartellone degli appuntamenti in Abbazia il M° Uto Ughi è stata una decisione molto apprezzata anche dalla comunità Benedettina di Montevergine guidata da Padre Umberto Beda Paluzzi. La Comunità benedettina e la Biblioteca Statale di Montevergine hanno stretto da due anni un sinergico accordo con il Comune di Summonte per la realizzazione di questi eventi. “Il Festival Internazionale di Musica Etnica Sentieri Mediterranei è ormai da 15 anni un punto di riferimento per la Campania – ha spiegato il primo cittadino di Summonte Pasquale Giuditta – Dal 2012 abbiamo stipulato un sinergico accordo con la Comunità Benedettina di Montevergine mettendo in campo una sezione denominata Eventi in Abbazia. Con questo accordo di partenariato abbiamo messo in collegamento, attraverso i sentieri della musica e attraverso la riscoperta di antiche pergamene, un legame tra i beni culturali presenti sul nostro territorio: il Santuario di Montevergine che domenica 1° settembre ha ospitato il concerto dell’Orchestra Alfaterna, l’Abbazia del Loreto con lo splendido Chiostro e il caratteristico Salone degli Arazzi e la nostra Torre Angioina. Si tratta di tre monumenti che intercettano vari target di visitatori che si recano in Irpinia per motivi religiosi, culturali, storici e anche eno-gastronomici, visto che il nostro territorio vanta delle eccellenze anche sotto questo punto di vista. Naturalmente la musica è l’occasione per scoprire questi luoghi, apprezzarli e ritornarci anche in una logica di destagionalizzazione”. Ideatore ed organizzatore dell’evento il primo cittadino di Summonte Pasquale Giuditta. Responsabile culturale Padre Andrea Davide Cardin, Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine. Il progetto, realizzato dalla sociologa Fabrizia Barbarisi, è stato cofinanziato da fondi Por Fesr 2007/2013 Asse I obiettivo operativo 1.12. Gli appuntamenti nel Chiostro dell’Abbazia proseguiranno fino al 15 settembre, poi si cambierà location. Il 20, 21 e 22 tappa a Summonte con la quindicesima edizione del Festival di Musica Etnica che proporrà, come sempre, artisti di musica internazionale. Dal 27 settembre sono in programma i concerti cameristici nel Salone degli Arazzi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here