“Uniti per Bisaccia” presenta i candidati alle amministrative

0
3

Sabato 10 maggio alle ore 18.00 in Piazza Duomo la lista Uniti per Bisaccia presenta i candidati alle amministrative del 25 maggio. Ad aprire la campagna elettorale sarà il sindaco uscente Salvatore Frullone, che tenta la riconferma dopo un mandato amministrativo speso a disposizione della comunità. «Stiamo operando su più fronti – afferma Frullone – in particolare nella continuazione dell’azione amministrativa che darà risposte fino alla scadenza del mandato, e nello stesso tempo stiamo lavorando per una campagna elettorale serena, seria e propositiva. La nostra è una squadra pronta a mettersi al lavoro già dal giorno dopo la vittoria elettorale perchè c’è una grande intesa e condivisione di principi e scelte, perchè a cuore c’è il presente ed il futuro di Bisaccia tenendo in prezioso conto il passato, perchè questo paese non può annullare la sua storia fatta di impegno civile e del sacrificio di molte persone uomini e donne che non possono essere dimenticate». Sul versante della lista saranno presentati tutti i candidati che accompagnano Salvatore Frullone in questa tornata amministrativa. Ecco i nomi dei candidati alla carica di consigliere della lista Uniti per Bisaccia: Fernando Castelluccio, Antonio Damiano, Gerardo Di Pietro, Vito Frascione, Pasquale Gallicchio, Agostino Pelullo, Antonio Santoli, Daniele Santoli, Vito Scarano, Michela Sena, Giuseppina Spatola, Antonio Solazzo. Un primo riscontro positivo già c’è e Frullone lo fa notare sull’iniziativa del programma aperto. «La nostra proposta programmatica è stata delineata con un profilo aperto, ossia con la possibilità di aggiungere punti importanti proposti direttamente dai cittadini. E questo ha funzionato. Sono già diverse le osservazioni che sono arrivate in maniera diretta presso la sede elettorale, oppure durante i nostri incontri elettorali. Questo ci fa ben sperare per l’apertura di una nuova stagione di partecipazione. Per riuscirci siamo preparati ad investire sulle disponibilità e sulle capacità di donne e uomini, giovani e anziani che vivono a Bisaccia, ma anche sull’enorme patrimonio di professionalità e amore per il proprio paese che dimostrano tutte quelle persone che vivono fuori Bisaccia».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here