Un’eclissi di Luna nel giorno dell’Apollo 11. Questa sera tutti col naso all’insù

0
86

Renato Spiniello – Un anno fa l’eclissi totale di Luna più lunga del secolo, quest’anno, proprio in occasione dei 50 anni dal lancio dell’Apollo 11, che segnò l’avvio a una nuova era spaziale, una nuova eclissi (seppur parziale) sarà ben visibile dai nostri cieli. Un’occasione da non perdere, sia per celebrare il nostro satellite naturale in grande stile sia perché un’altra occasione per vedere un’eclissi in Italia ci sarà soltanto nel 2021.

La Luna entrerà nel cono di penombra alle 20:44 circa. L’inizio della vera e propria eclissi avverrà alle 22:00 e il picco verrà raggiunto alle 23:30. In quel momento la Luna sarà ampiamente oscurata dall’ombra della Terra, essendo nel cono d’ombra del nostro pianeta ma senza entrarvi completamente. A quel punto una parte della Luna si colorerà di rosso. Lo spettacolo terminerà del tutto dopo le 2:17.

L’eclissi può essere vista anche ad occhio nudo, l’unica variabile può essere data dal meteo.

Nonostante in Irpinia ci aspettano nuvole e pioggia in giornata, in serata dovrebbe essere più sereno.

Numerosi gli eventi organizzati per assistere alla bellezza dell’eclissi, anche attraverso telescopi professionali con la guida di esperti e amatori. Ad Atripalda, presso il Campo Scout di Via Rampa San Pasquale, l’appuntamento è con “Lunar Eclipse”, un evento organizzato dalla Associazione Culturale “Astro” con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Atripalda, guidato dall’assessore Stefania Urciuoli. Sono previste anche lezioni, osservazioni astronomiche, musica e proiezioni lunari su schermo gigante.

Anche ad Avella, nell’antico Anfiteatro Romano, ci sarà una serata dedicata all’osservazione dell’eclissi parziale.