Undici Nuovi Assistenti ai bagnanti nella Federazione Italiana Nuoto

Undici Nuovi Assistenti ai bagnanti nella Federazione Italiana Nuoto

14 Maggio 2015

Mercoledi 13 maggio 2015 hanno brillantemente superato l’esame di assistente ai bagnanti a partire dal più giovane di soli 16 anni Papaleo Gregorio Carmine , Guardabascio Francesco, Contardi Francesco, Affidato Davide, Avella Giuseppe, De Paolis Antonio, Iannuzzi Crmine, Ianovale Gianluigi, Nisco Giuseppe, Pratola Pasquale e Venezia Giuseppe presso la struttura sportiva Cento sportivo Incontro di Ariano Irpino diretta da Manuela Puopolo .

Dopo aver superato una prova scritta, una orale e un’ultima prova in acqua dinanzi alla Commissione tecnica federale veniva conseguito il brevetto. Il corso è iniziato a febbraio sotto la guida del maestro di salvamento Mario Altavilla e del Fiduciario federale provinciale Franco Nicodemi.

Lo scopo è quello di permettere ai ragazzi di avviarsi verso un’attività veramente straordinaria, che consente esperienze lavorative a contatto con valori sani quali il rispetto per la vita, l’amore per le attività in acqua, ma anche la coscienza della loro pericolosità, il senso di responsabilità verso persone e oggetti dell’ambiente, nonché il gusto della dinamicità perché un intervento tardivo o la tracotanza nel prestare soccorso possono costare la vita di persone.

Amare il nuoto è il valore aggiunto. Tra i ragazzi qualcuno infatti viene dalle file dell’agonismo federale e da un decennio solca le corsie per una passione impegnativa, in quanto individuale e ferrea nei programmi e negli obiettivi. Infatti un rallentamento negli allenamenti comporta la modifica dei secondi e del ritmo di gara.

Precisione certosina dunque per raggiungere risultati entusiasmanti e per ricaricarsi in vista di impegni più gravosi.

L’età dei giovani sportivi va dai 16 ai 20 anni. Da anni hanno guardato fischietto e maglia rossa come segni distintivi solo di ambienti balneari. Di particolare rilievo la serietà della commissione tecnica presieduta dal fiduciario federale provinciale Franco Nicodemi assistito da personale medico e dal maestro di salvamento Mario Altavilla.

Un plauso agli organizzatori e ai responsabili del corso che sono riusciti a sincronizzare passioni, entusiasmo e programmi tecnici di rilievo.

Dal nuoto agonistico alla preparazione di esami e rilascio di brevetti, il nuoto rappresenta un sano trampolino di lancio sia per una prima esperienza lavorativa, sia per determinare con se stessi che ogni competizione può essere affrontata solo con serietà e puntualità ponendo le basi per le responsabilità di domani.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.