Un sindaco può candidarsi alle Regionali? Questione di multe!

0
22
francesco alfieri
francesco alfieri

Una legge voluta dal governatore Stefano Caldoro sbarra la strada per le Regionali ai sindaci dei comuni con una popolazione superiore ai cinquemila abitanti. Francesco Alfieri, sindaco Pd di Agropoli, non ci sta ed ha messo in campo un espediente per potersi candidare alle prossime elezioni di Maggio.

Alfieri si è fatto comminare dai vigili di Agropoli una multa per divieto di sosta, aprendo un contenzioso con il comune da lui amministrato. Nel prossimo consiglio comunale il primo cittadino potrebbe essere quindi dichiarato decaduto in quanto incompatibile con il ruolo da lui ricoperto.

In questo modo, quindi, giunta e consiglio comunale continuerebbero il proprio lavoro sotto la reggenza del vicesindaco Coppola, evitando così il commissariamento del comune fino alle elezioni amministrative del 2016.

Si tratta di un escamotage per evitare i danni che deriverebbero dal commissariamento dell’Ente – ha spiegato Alfieri – non è solo una mia decisione, ma c’è una forte spinta popolare che vuole che io vada ad occupare un posto alla Regione per risolvere i tanti problemi che ci sono sul territorio”.

Chissà se qualche sindaco irpino prenderà spunto da questo espediente per aggirare la legge voluta da Stefano Caldoro, etichettata in passato come un modo per impedire la presenza dei sindaci in consiglio regionale, soprattutto per quelli che hanno un forte consenso sul territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here