Un milione di visite: un giorno importante per migliorarci ancora

0
2

Avellino – di Antonio Porcelli – Un milione di visite. Irpinianews conferma oggi la tendenza evidenziata sin dall’inizio con un trend sempre in crescita e con le notizie dall’Irpinia al centro dell’informazione. La testata giornalistica regolarmente registrata al Tribunale ringrazia quanti hanno contribuito al successo e all’idea portata avanti dalla fine dello scorso anno. Come al solito, nel torpore generale del cartaceo e dell’informazione in generale, l’idea web ha avuto sollecitazioni maggiori e nuove intelligenze dal punto di vista della grafica e delle intuizioni. Siamo già pronti all’anno che verrà con nuove idee e con nuovi investimenti. Fedeli all’ispirazione della comunicazione e alla gente che ha riconosciuto ed apprezzato il progetto iniziale, saremo anche attenti ai tanti attacchi dei vari clandestini del web che in modo subdolo violano il copyrigth e che in molti casi non sono autorizzati a diffondere notizie. Grazie davvero a tutti: con tutti i nostri limiti e qualche virtù abbiamo raggiunto insieme a voi il minimo traguardo. Ora non ci resta che migliorare per proporvi migliori soluzioni grafiche, di approfondimenti e nel solco di Irpinianews porteremo avanti la lenta ma inesorabile nuova tendenza delle evoluzioni che la società irpina e italiana propongono a livello culturale e della moderna immagine del confronto e della globalizzazione. La creatività e la tenacia ancora una volta vincono: grazie alla redazione, giovane ma tosta e con grandi potenzialità, ai tanti che sono stati con noi dall’idea iniziale di Piazza Libertà e che solo le incomprensioni hanno in qualche caso reso difficile la convivenza, ai tanti navigatori legati alle proprie radici e alla propria Terra. Aiutateci…con garbo, a non farci scivolare con l’alibi della notizia a tutti i costi nel pettegolume e nella rinuncia della fiammella che ci ha sempre caratterizzato. Pensare e riflettere con la nostra testa. Grazie di cuore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here