Un Angelo di nome e di fatto. Domani l’ultimo saluto al dottore Frieri nella “sua” Sant’Angelo dei Lombardi

Un Angelo di nome e di fatto. Domani l’ultimo saluto al dottore Frieri nella “sua” Sant’Angelo dei Lombardi

19 Marzo 2021

Alpi – Un Angelo di nome e di fatto. L’Irpinia tutta piange commossa il dottore Angelo Frieri, il direttore degli ospedali di Ariano Irpino e Sant’Angelo dei Lombardi morto nel tardo pomeriggio di ieri dopo l’infarto che lo aveva colpito in casa lunedì sera. Sono stati fatali i danni neurologici che aveva riportato.

Domani mattina, alle 12, saranno celebrati i funerali nella Cattedrale della “sua” Sant’Angelo. Angelo Frieri aveva origini dell’Alta Irpinia. La madre era santangiolese, il padre di Cairano. A Sant’Angelo lo stimato professionista ha vissuto per anni e lavorato per oltre quattro decenni. Da giovane camice bianco, visse il crollo dell’ospedale “Criscuoli” durante il terremoto.

Frieri, 69enne, era ormai prossimo alla pensione. Ma, come nel suo stile di vero e grande combattente, fino all’ultimo non si è mai risparmiato.