Ucraina, è guerra. Il Papa: ho un grande dolore, il 2 marzo preghiera e digiuno per la pace

0
1805

“Ho deciso di condurre un’operazione militare speciale”, il Presidente russo Putin annuncia con un messaggio inviato alle televisioni l’inizio dell’invasione in Ucraina.

Intanto, il campionato di calcio ucraino è stato sospeso. E’ quanto ha annunciato con una nota la Federcalcio ucraina dopo i primi bombardamenti russi avvenuti nella notte. “A causa dell’imposizione della legge marziale in Ucraina, il campionato ucraino è stato sospeso”, si legge in un brevissimo comunicato ufficiale. La stagione sarebbe dovuta riprendere domani con l’anticipo della prima giornata Minaj-Zorya.

“Ho un grande dolore nel cuore per il peggioramento della situazione in Ucraina”. Papa Francesco non nasconde forte preoccupazione e rammarico per l’esito, per ora negativo, registrato dai negoziati internazionali. “Nonostante gli sforzi diplomatici delle ultime settimane – osserva – si stanno aprendo scenari sempre più allarmanti. Come me tanta gente nel mondo sta provando angoscia e preoccupazione. Ancora una volta la pace di tutti è minacciata da interessi di parte”.

Francesco prosegue: “Vorrei appellarmi a quanti hanno responsabilità politiche perché facciano un serio esame di coscienza davanti a Dio, che è il Dio della pace e non della guerra, il Padre di tutti non solo di qualcuno che ci vuole fratelli e non nemici. Prego tutte le parti coinvolte perché si astengano da ogni azione che provochi ancora più sofferenza alle popolazioni, destabilizzando la convivenza tra le nazioni e screditando il diritto internazionale”.

L’appello a credenti e non credenti

Francesco sa che la politica non basta a cambiare i cuori, solo Dio può farlo, si rivolge quindi a tutti invitando credenti e non credenti ad unirsi in una supplica corale per la pace: “Gesù ci ha insegnato che alla insensatezza diabolica della violenza, si risponde con le armi di Dio, con la preghiera e il digiuno. Invito tutti a fare il prossimo 2 marzo, Mercoledì delle Ceneri, una giornata di digiuno per la pace. Incoraggio in modo speciale i credenti perché in quel giorno si dedichino intensamente alla preghiera e al digiuno. La Regina della Pace preservi il mondo dalla follia della guerra”.