Truffa online sulla Vespa: assolto

Truffa online sulla Vespa: assolto

15 Settembre 2021

Un commerciante di Lioni è stato assolto dall’accusa di truffa, ricettazione e sostituzione di persona. L’imputato rispondeva delle ipotesi di reato di fronte al tribunale penale di L’Aquila perché i fatti contestati erano avvenuti in Abruzzo. L’uomo, con un coimputato, era accusato di aver sottratto un documento di identità a un ragazzo di Genova, per commettere a suo nome una truffa sul sito di compravendita online Subito.It. 

Per la Procura gli imputati avevano pubblicato un annuncio, relativo alla vendita di una Vespa Special, e dopo aver ricevuto sulla PostePay i soldi di un acquirente interessato, si erano resi irreperibili. L’avvocato Alfonso Sturchio, che assisteva l’uomo di Montella, è riuscito a ottenere l’assoluzione. A carico del 60enne di Lioni c’era il fatto di essere intestatario della scheda telefonica con la quale era stato pubblicato l’annuncio e svolte le trattative. 

Il coimputato è stato condannato a un anno di reclusione e 250 euro di multa.