Tricase è di un altro pianeta: Atripalda Volleyball, arrivederci con un k.o.

Tricase è di un altro pianeta: Atripalda Volleyball, arrivederci con un k.o.

17 Dicembre 2018

Arrivederci al prossimo anno con una sconfitta interna per l’Atripalda Volleyball costretta ad arrendersi allo strapotere della Libellula Tricase, seconda forza del girone G del torneo di B in piena lotta per il salto di categoria. Un 3-0 senza appello quello rifilato dai salentini al team biancoverde che ha dovuto arrestato a due successi la striscia positiva di risultati.

Partita complicata già in partenza per coach Colarusso costretto a fare a meno dell’infortunato Andrea Silvestri sostituito con il giovane Gerardo De Mattia. C’è però il neo acquisto Mario Conforti, chiamato per rimpiazzare il partente Emanuele Marra.

Primo set piuttosto equilibrato che gli ospiti alla fine portano a casa con un break decisivo fino al 25 a 21, punteggio fotocopiato nel secondo set con lo stesso copione di gara. Nel terzo set Atripalda arriva a condurre sull’8 a 4, ma un improvviso black-out consente a Tricase di ribaltare sull’11 a 9. Una decisione piuttosto discutibile dell’arbitro (fallo in battuta fischiato a Gianmarco Rescignano con rosso annesso per proteste) poi spiana la strada del 25-20 finale ai pugliesi che inchiodano il match sul 3-0.

Nessun dramma per la squadra atripaldese che però vede ridursi il vantaggio sulla zona rossa per via del blitz di Aversa a Cimitile. In più Rione Terra Pozzuoli ha guadagnato un punto staccando proprio Umberto Picariello e compagni. Ora la sosta di tre settimane per riordinare le idee. Alla ripresa delle ostilità sarà trasferta a Marigliano (5 gennaio alle 18.45) contro un’altra formazione in lotta per ottenere il pass playoff promozione.