Trasferta amara, la Scandone sconfitta a Piazza Armerina

0
391
Scandone_2024

La Scandone non riesce a bissare il doppio successo esterno in terra Siciliana ed è costretta ad arrendersi alla Siaz Piazza Armerina che al Pala Ferraro s’impone con il punteggio di 73-69 mettendo a serio rischio la partecipazione dei lupi alla fase successiva dei play off promozione.

Con questa vittoria, Piazza Armerina raggiunge gli irpini al secondo posto in classifica a quota 16 punti ma resta in una posizione di svantaggio perché non è riuscita a ribaltare il risultato sfavorevole dell’andata quando al Del Mauro il team guidato da coach Sanfilippo si era imposto 70-58.

La squadra del patron Trasente è costretta ora a giocarsi il tutto per tutto sabato prossimo tra le mura amiche del Del Mauro contro la nuova capolista del girone, la Basket School Messina che nel turno odierno ha sconfitto a domicilio il Basket Corato.

La qualificazione ai play off promozione sarà determinata anche dal risultato di Svincolati Milazzo che attualmente ricopre il secondo posto della classifica: capitan Trapani e compagni con la sconfitta di oggi non sono più padroni del loro destino.

In un PalaFerraro infuocato e gremito in ogni ordine e numero di posto Piazza Armerina è apparsa, nonostante le numerose assenze tra le file del suo roster, molto più determinata e aggressiva e sin da subito ha portato la partita sui binari giusti.

Primo quarto in cui le squadre passano a studiarsi, troppo alta la posta in palio per prevedere una partenza scoppiettante della gara. Giampieri da un lato e Soliani dall’altro firmano i primi canestri importanti per le rispettive squadre. Primi dieci minuti che vanno in archivio sul punteggio di 14-10 per i padroni di casa.

È della Siaz il primo strappo della partita ad inizio secondo periodo ( parziale di 6-0) che costringe subito coach Sanfilippo ad un obbligato time out.

È ancora una volta capitan Trapani, nel momento di difficoltà, a caricarsi la squadra sulle spalle e con due bombe consecutive avvicina nuovamente i lupi ai siciliani. Ma Avellino trova punti pesantissimi dalla lunga distanza con Cianci che, sul finire del quarto ,diventa un cecchino infallibile dalla lunga distanza. Con 6 punti di fila il pivot avellinese riporta avanti il team di Sanfilippo. 32-33 alla fine del secondo periodo.

Nel terzo periodo la Scandone continua ad avere ottime percentuali dal tiro da 3 ed è sempre avanti nel punteggio nonostante la contesa resta ardua ed equilibrata.

L’asse Rotondo- Musikic funziona bene per i padroni di casa che sono però costretti ad inseguire alla fine del terzo periodo: 45-48 per i biancoverdi ( 13-15)

Ultimo periodo che si apre con le espulsioni di Occhipinti e Tonello.

Piazza Armerina ritorna avanti alla metà del quarto grazie alle giocate di Musikic che diventa un fattore determinante della partita. I tiri liberi di Rotondo portano i siciliani sul + 4 quando manca un minuto alla fine della gara. Avellino prova una rimonta disperata ma alla fine è la Siaz ad imporsi con il punteggio di 73-69.

Ecco le parole dell’assistent coach Luca Festa a fine partita: “È stata una partita punto a punto giocata a viso aperto. Sapevamo di affrontare un avversario su un campo caldo e molto ostico. Abbiamo dato tutto quello che avevamo ma purtroppo siamo mancati nei momenti chiave. Abbiamo peccato un po’ di esperienza che alla lunga ci ha penalizzato”.

Prossimo impegno dei lupi sabato 20 Aprile, alle ore 20 al Del Mauro, contro Basket School Messina

Parziali: 14-10; 18-23; 13-15; 28-21

Tabellino: D’Offizi 2, Sanchez 11, Bianco 2, Mazzarese, Cianci 14, Soliani 18, Pichi 2, Trapani 13, Tonello 7Ne: Mazzagatti