Tragedia in via De Conciliis, la Cisl ‘attacca’ la videosorveglianza

0
3

Avellino – Tragedia in via De Conciliis, interviene la Cisl irpina: “Il drammatico episodio avvenuto nella notte tra sabato e domenica scorsa – si legge nella nota – impone a tutti di non strumentalizzare il grande dolore che ha colpito i familiari del giovane rimasto vittima di una morte violenta ed assurda. La Cisl Irpina ringrazia, innanzitutto, le forze di Polizia che hanno assicurato prontamente alla giustizia i presunti responsabili della rissa che ha avuto un così tragico epilogo. Non è quindi in discussione il lavoro di Polizia e Carabinieri, anche sul versante del controllo del territorio. Piuttosto, va sottolineato che la rissa di domenica notte è soltanto l’ennesimo episodio delinquenziale che avviene sotto gli occhi, evidentemente del tutto inefficaci, delle telecamere installate dal Comune, per assicurare un adeguato controllo del territorio. Proprio sul servizio di videosorveglianza, infatti, occorre fare la necessaria chiarezza: se, come si dice da più parti, fosse vero che le telecamere non siano utilizzabili nelle ore notturne, ci troveremmo dinanzi all’ennesimo annuncio sulla sicurezza, seguito da sperpero di denaro pubblico. La videosorveglianza, invece, va attuata e potenziata, in tutte le zone a rischio della città. In ogni caso – continua la missiva – è bene sottolineare che i giovani avellinesi non possono essere considerati esclusivamente come un problema di ordine pubblico. Piuttosto, è necessario riflettere sulla mancanza di alternative di socializzazione che viene offerta ai giovani, che trascorrono le loro serate tra viale Italia e via De Conciliis. E’ del tutto scontato, purtroppo, che, perseverando tale situazione, non soltanto i giovani della città saranno sempre più vittime dei consumatori di alcool e di altre sostanze illegali”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here