Trading online: consigli ed errori da evitare per iniziare a investire nel 2022

0
338

Sempre più persone desiderano gestire il proprio patrimonio finanziario e realizzare degli investimenti con la massima autonomia. A rendere sempre più evidente questo aspetto è il boom del trading online, il cui utilizzo è in continuo aumento ormai da diversi anni. Nell’ultimo biennio però la crescita del settore è stata letteralmente enorme, tanto da raggiungere delle percentuali di incremento annuo incredibili, che in alcuni casi hanno persino superato la soglia del 200%.

Questo risultato è sicuramente dovuto alla semplificazione adottata dai migliori broker del settore che permettono a tutti di poter apprendere a fare trading, senza la necessità di disporre di particolari competenze tecniche, informatiche e finanziarie. Anche la pandemia ha giocato sicuramente un ruolo fondamentale, accrescendo la predisposizione degli italiani a gestire tutte le operazioni finanziarie interamente online.

Ovviamente però nel campo degli investimenti occorre procedere sempre con cautela. Per prima cosa è importantissimo che un investitore si mantenga aggiornato sulle novità del settore o almeno su quelle relative agli asset scelti per un investimento.

Evitare di agire casualmente

Per iniziare ad investire è opportuno informarsi adeguatamente in modo da operare in sicurezza riducendo al massimo eventuali rischi. Da questo punto di vista, è possibile visitare il sito tradingonline.top che mette a disposizione contenuti e approfondimenti interessanti volti ad aiutare l’utente a muoversi con consapevolezza all’interno dei mercati finanziari, cogliendo le migliori opportunità disponibili.

La logica che dovrebbe orientare chi desidera iniziare ad investire nel 2022 è quindi quella di farlo casualmente. Nella scelta degli asset è molto utile provare a considerare quale settore potrebbe beneficiare delle congiunture macroeconomiche del momento. Su questo aspetto molti investitori sono divisi, in quanto vi è chi prevede un perdurare della pandemia ed è quindi pronto ad investire su titoli farmaceutici e tech operanti nel campo dello smart working.

Vi è poi chi invece prevede presto un ritorno alla normalità e quindi opta per acquistare titoli che in passato hanno perso enormi quote di mercato, come quelli legati ai viaggi. In generale è sempre molto importante informarsi prima di acquistare un titolo ed evitare di farlo alla “cieca”, magari appellandosi alla fortuna del principiante. Gli investimenti presentano sempre un certo rischio e questo non deve mai essere sottovalutato.

Alcuni buoni consigli

Oltre all’informazione vi sono dei buoni accorgimenti che permettono di avere un grado di consapevolezza maggiore nel realizzare i propri investimenti. Prima di iniziare ad investire dei soldi reali, a prescindere dal loro ammontare, è sempre consigliabile utilizzare la modalità demo, messa a disposizione da diverse piattaforme per il trading online. Questa alternativa permette infatti di simulare un investimento in maniera virtuale e di valutare il risultato che questo avrebbe prodotto, nel breve, medio e lungo termine.

Molto utile è poi anche avvalersi di alcuni utili strumenti per la valutazione e la gestione di un investimento. Alcuni di questi sono ad esempio:

  • Leggere i trend d’investimento.
  • Utilizzare lo stop loss.
  • Usare il take profit.
  • Consultare i grafici d’andamento.
  • Leggere la panoramica di un titolo.
  • Considerare gli indicatori tecnici.

Il trend d’investimento è un valore, quasi sempre incluso nei dati visualizzabili sulle piattaforme dei broker online, che permette di vedere la percentuale di traders orientati all’acquisto, alla vendita o al mantenimento di un titolo. Questo valore non offre ovviamente nessuna certezza ma permette di avere un’indicazione di massima sul comportamento che gli altri trader stanno adottando nei confronti di un titolo specifico.

Stop loss e take profit sono molto utili per far scattare le vendite automatiche al raggiungimento di un valore prestabilito, in modo tale da massimizzare un profitto o da limitare le perdite se un investimento non va nella maniera sperata. In conclusione un investimento può sicuramente rivelarsi maggiormente produttivo se condotto in modo oculato e con la necessaria consapevolezza. Questo è particolarmente varo in un quadro ancora molto instabile come quello del 2022.