Torna ‘Il Borgo dei Filosofi’: il 17 novembre si apre con Bauman

0
13

Avellino – In Irpinia l’unico grande evento dedicato al pensiero occidentale contemporaneo. Per il terzo anno consecutivo torna “Il Borgo dei Filosofi”, manifestazione ideata, promossa e organizzata dalla Comunità Montana Terminio Cervialto con la collaborazione del Parco regionale dei Monti Picentini, con l’attenzione della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio dell’Istituto Universitario “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, del Dipartimento di Filosofia dell’Università Cattolica “Sacro Cuore” di Milano, del Dipartimento di Filosofia dell’Università “Federico II” di Napoli, SFI – Società Filosofica Italiana, Regione Campania e AIR – Autotrasporti Irpini, e in collaborazione con l’Istituto Italiano di Studi Filosofici e i Comuni di Avellino, Bagnoli Irpino, Castelvetere sul Calore, Montella, Nusco e Volturara Irpina.
Il programma dell’evento sarà presentato domani ad Avellino, alla Casina del Principe, alle ore 10.30, in occasione di una conferenza stampa alla quale interverranno il presidente della Comunità Montana Terminio Cervialto, Nicola Di Iorio, l’Assessore alla Cultura del Comune di Avellino Salvatore Biazzo, l’Assessore della Comunità Montana Terminio Cervialto Angelo Antonio Di Gregorio e il presidente del Parco regionale dei Monti Picentini, Sabino Aquino. Parteciperanno inoltre i Sindaci dei comuni che ospiteranno la manifestazione.
Il “Borgo dei Filosofi” si propone per il terzo anno consecutivo quale manifestazione culturale tra le più importanti della Campania e dell’intero Mezzogiorno d’Italia, confermandosi uno dei pochissimi eventi stabili della provincia di Avellino in ambito culturale, accogliendo straordinari pensatori di caratura internazionale che, in maniera itinerante, partendo da Avellino per raggiungere poi i borghi della Comunità Montana Terminio Cervialto e del Parco regionale dei Monti Picentini, terranno le proprie lectiones magistrales e si confronteranno con la realtà quotidiana della vita dei piccoli borghi dell’Irpinia.
Anche quest’anno “Il Borgo dei Filosofi”, che si rivolge ad appassionati e cultori ma soprattutto alle giovani generazioni, si presenta con un programma ricchissimo, caratterizzato da presenze di assoluto livello internazionale. La giornata di apertura, in programma il 17 novembre al teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino, vedrà la presenza del grande Zygmunt Bauman, famoso ed emerito sociologo, professore emerito di Sociologia nelle Università di Leeds e Varsavia. Tra le sue opere recenti tradotte in italiano: Modernità e Olocausto (1992), Il teatro dell’immortalità. Mortalità, immortalità e altre strategie di vita (1995), Le sfide dell’etica (1996), La società dell’incertezza (1999), Dentro la globalizzazione. Le conseguenze sulle persone (1999).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here