Telefonate anonime nel cuore della notte: Romina Manzo denuncia l’accaduto

0
2948

Telefonate anche nel cuore della notte, telefonate anonime. Una voce all’altro capo dell’apparecchio che ti fa balzare il cuore in gola. Sta succedendo da troppo tempo a questa parte a Romina Manzo, la figlia di Mimì, l’uomo scomparso da Prata Principato Ultra la sera dell’8 gennaio del 2021.

Una voce insistente che le chiede notizie, le chiede dove si trova e cosa sta facendo. A tutto questo, si abbinano anche profili falsi sui social che, puntualmente, commentano quasi tutti i suoi post. Una vita già piuttosto complicata, quella della ragazza. Tutto questo che si aggiunge è decisamente troppo.

Per questo motivo, il legale che difende Romina, l’avvocato Federica Renna, questa mattina ha accompagnato la sua assistita presso il comando provinciale dei carabinieri di Avellino, dove la giovane ha sporto regolare denuncia per molestie.

Non ci dovrebbero essere legami con la scomparsa di Mimì. Ma il condizionale, in casi come questi, è sempre d’obbligo. Per questo motivo, si è deciso di dare notizia di quanto sta accadendo ai carabinieri.