Tartufo nero e tronco di castagne da guiness: boom di presenze anche quest’anno a Bagnoli Irpino

Tartufo nero e tronco di castagne da guiness: boom di presenze anche quest’anno a Bagnoli Irpino

28 Ottobre 2019

Tartufo nero e tronco di castagne da guiness: boom di presenze anche quest’anno a Bagnoli Irpino per la 42^ Mostra Mercato. Sono stati molti gli avventori che hanno raggiunto il piccolo paesino alle pendici del Laceno, soprattutto nei giorni di sabato e domenica, per il caratteristico e tradizionale tronco di castagne che ha visto impegnate le massaie per più di una settimana.

Infatti, per prepararlo sono stati impiegati: 3 quintali di castagne, 1,5 quintali di zucchero, 1 quintale di pan di spagna, 40 litri di Strega e 3 quintali di margarina. Molte le persone accorse all’apertura del tronco. Ma non solo, sono andate a ruba anche le caldarroste nelle piazze del borgo, il tutto accompagnato da tanta buona musica e dalla scoperta del territorio, con visite guidate al famosissimo “Coro Ligneo” della Chiesa Santa Maria Assunta, del dipinto Marco Pino da Siena nel Convento di San Domenico, del Castello Cavaniglia ed altri monumenti storici di Bagnoli Irpino.

Soddisfazione arriva da parte del presidente della Pro Loco Bagnoli Irpino–Laceno Francesco Pennetti che afferma: “Anche quest’anno l’evento è stato un successo e ci tengo innanzitutto a ringraziare i miei collaboratori, le forze dell’ordine e gli uomini e le donne impiegati per la viabilità ed il servizio d’ordine, senza di loro questo evento non sarebbe stato possibile. Speriamo quindi di continuare così anche negli anni successivi e di migliorare ancora di più l’offerta di un evento che rappresenta Bagnoli ed il Laceno”.

Soddisfatta anche il sindaco di Bagnoli Irpino Teresa Di Capua. “Si è chiuso ieri il nostro evento ‘Il Nero di Bagnoli’ che quest’anno ha avuto un successo straordinario. Abbiamo registrato un record di presenze di visitatori nei due week end in cui ha avuto luogo la manifestazione, un boom di turisti che non si vedeva da un po’ di anni a Bagnoli, che si conferma, quindi, un appuntamento ormai conosciuto non solo in Regione Campania, ma in tutto il Mezzogiorno”.

“Il successo di quest’edizione – continua il primo cittadino – è stato possibile grazie anche al lavoro di tutte le forze in campo. Una sinergia che ha permesso lo svolgimento della manifestazione nel migliore dei modi e va, quindi, un grosso plauso a tutta la macchina organizzativa impegnata in questi giorni. Un plauso a tutte le Forze dell’Ordine che hanno lavorato per il controllo del territorio: al Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, ai Carabinieri della Compagnia di Montella e della Stazione di Bagnoli, alla Polizia Stradale e alla Polizia di Stato, per tutto l’impegno profuso. Un ringraziamento va anche alla Misericordia di Montella per la professionalità e l’assistenza sanitaria messa a nostra disposizione per tutti i giorni. Infine, un plauso va alla Polizia Municipale del mio Comune, al Responsabile della sicurezza e a tutte le associazioni locali per il grosso sforzo messo in campo al fine di garantire lo svolgimento della manifestazione in massima sicurezza e regolarità”.