Tanti auguri al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

0
840

Oggi, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco celebra con orgoglio e dedizione il suo ottantesimoquinto anniversario. Un traguardo straordinario, testimone di migliaia di salvataggi, soccorsi e addestramenti che hanno caratterizzato la storia di questa istituzione, al servizio del Paese dal 1939.

Con il Regio Decreto del 27 febbraio 1939, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco vide la luce, con la sua prima sede situata a Roma, in Via Bertoloni n. 27. In quel momento storico, il prefetto Alberto Giombini, con il contributo di comandanti ed ufficiali, orchestrò la creazione di un’organizzazione unica al mondo. Il Corpo doveva coordinare ben 94 corpi provinciali, ognuno numerato in ordine alfabetico e dotato di un proprio motto in latino. Un accordo particolare si verificò tra il comando di Agrigento, che dovette cedere il numero 1 a Roma in cambio del 73.

L’unicità del Corpo Nazionale risiede nella sua struttura su base nazionale: tutti i vigili seguono la stessa formazione e sono equipaggiati con gli stessi mezzi e attrezzature. Questo approccio consente agli uomini provenienti da diverse regioni d’Italia di intervenire in modo coordinato ed efficiente nei luoghi dell’emergenza.

La missione principale del Corpo Nazionale è assicurare il “soccorso tecnico urgente”. Parallelamente, la prevenzione degli incendi costituisce un’altra importante funzione di interesse pubblico affidata ai vigili del fuoco. Attività di studio, sperimentazione, normazione e controllo sono impiegate per ridurre la probabilità di insorgenza di un incendio o per limitare le sue conseguenze.

Lo spirito di corpo è ciò che contraddistingue l’operato dei Vigili del Fuoco, che agiscono come una squadra coesa nei più di 2.000 interventi che affrontano quotidianamente. La rapidità di intervento, la competenza e l’esperienza acquisita in precedenti attività di protezione civile si rivelano fondamentali nell’opera di soccorso alle popolazioni colpite da calamità naturali o grandi eventi disastrosi.

Il costante impegno e la professionalità dimostrati in ogni circostanza da tutti i componenti del Corpo Nazionale sono affiancati da mezzi e tecnologie sempre più efficaci, sviluppati grazie all’esperienza quotidiana nel soccorso. Ottantacinque anni di storia che confermano il valore insostituibile del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco nella protezione e sicurezza della nostra nazione. Auguri sinceri a questa istituzione che continua a essere il baluardo della nostra sicurezza.