Supersantos con telefonini lanciato in carcere: la Procura di Avellino apre inchiesta

Supersantos con telefonini lanciato in carcere: la Procura di Avellino apre inchiesta

5 Settembre 2020

Il caso del pallone lanciato in carcere, avvenuto due giorni fa ad Avellino, finisce sul tavolo del sostituto procuratore della Repubblica del capoluogo irpino, Cecilia Annecchini. L’indagine ha l’obiettivo di chiarire bene i contorni della vicenda. Nei pressi della casa circondariale di Bellizzi, lo ricordiamo, carabinieri e polizia penitenziaria recuperarono un super santos con all’interno sedici apparecchi telefonici, ovvero tre smartphone, tre telefonini, nove microcellulari, un dispaly per smartphone, sette cavetti usb.

Tre salernitani furono bloccati vicino il carcere, per l’esattezza nei pressi dell’intercinta della casa circondariale. La vicenda fu ricostruita dal Sappe, il sindacato guidato in Campania da Emilio Fattorello.