Summonte – Ente Parco: approvato il bilancio previsionale 2007

0
6

Summonte – Il consiglio direttivo dell’Ente Parco Regionale del Partenio, riunitosi in seduta ordinaria, ha approvato il Bilancio previsionale 2007. Soddisfazione è stata espressa dal presidente dell’Ente Parco, Gianvito Bello, che ha dichiarato: “Il biennio marzo 2005, marzo 2007 ha rappresentato sicuramente un periodo importante, e per alcuni versi, fondamentale nella storia del Parco e ciò non solo perché si è trattato dei primi anni di attività con gestione non commissariale, ma soprattutto perché nel corso di questo biennio, pur avendo a disposizione poche risorse umane e finanziarie, è stato possibile raggiungere importanti obiettivi di gestione che hanno contribuito a rafforzare la presenza dell’Ente Parco sul territorio e ad assurgerlo come riferimento per le popolazioni”. Nel prosieguo, il presidente Bello s’è soffermato sulle numerose iniziative messe in campo dall’Ente di via Borgonuovo: “Nel corso di questi due anni ci siamo fortemente impegnati nella promozione, divulgazione e nell’organizzazione degli eventi ai fini dello sviluppo turistico delle aree del Partenio, con il completamento di alcune importanti strutture. Inoltre sono stati avviati gli studi propedeutici alla formazione del Piano del Parco, strumento fondamentale per un completo e razionale utilizzo del territorio. Molta importanza è stata data anche all’azione locale del Parco, attraverso un più stretto rapporto con gli Enti Locali: Province, Comunità Montane, Comuni, e con le associazioni ambientaliste, agricole e culturali, con cui sono stati sottoscritti proficui protocolli d’intesa. Tali iniziative, unitamente al completamento delle strutture del Parco (consiglio direttivo e giunta), consentono di essere tempestivi per programmare nuovi investimenti e proposte”. Infine, il presidente Bello guarda al futuro: “E’ di primaria importanza dotare l’Ente di un sistema di strumenti amministrativi volti a gestire in maniera coerente e funzionale le attività che ricadono sul territorio, per avviare una gestione oculata, in sinergia con le associazioni ambientaliste, di tutti i ‘valori ambientali’ del Partenio, atti a garantire effettivamente la salvaguardia del patrimonio naturale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here