Il gesto esiziale di Marina: Avellino piange la maestra elementare

Il gesto esiziale di Marina: Avellino piange la maestra elementare

9 Maggio 2017

Pasquale Manganiello – E’ stato un weekend lungo nerissimo per l’Irpinia. Il mal di vivere continua a mietere vittime, la lista di suicidi continua ad espandersi, tentativi di gesti esiziali che lasciano un segno infinito in famiglie distrutte dal dolore.

E’ il caso tragico di Marina, 45enne, che ieri pomeriggio ha deciso di farla finita sulla strada che collega Volturara e Montemarano.

Ha parcheggiato, ha camminato per pochi metri e poi si è lasciata andare lanciandosi dal viadotto. Il volo di 20 metri non le ha dato scampo.

A dare l’allarme un automobilista in transito: i sanitari del 118, giunti immediatamente sul posto, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Ancora si indaga per capire le cause del gesto: alla base ci sarebbe un precedente lutto che avrebbe squarciato l’animo della donna.

Marina era di Avellino, madre di due figli, insegnante presso una scuola elementare del capoluogo.

Lascia un profondo senso di vuoto in città ed in tutta la comunità avellinese.