Sud Motor Expo: modello di innovazione, prevenzione e sicurezza per l’Italia

Sud Motor Expo: modello di innovazione, prevenzione e sicurezza per l’Italia

19 Settembre 2019

Tira la somme, incassando consensi da ogni parte l’evento ideato e curato nei minimi dettagli dall’imprenditore arianese Alberto Scaperrotta, da anni impegnato in prima persona, nel promuovere iniziative sociali, nelle scuole e piazze rivolte alla prevenzione degli incidenti stradale e alla lotta all’alcol e droga soprattutto tra minori. Un progetto sposato in pieno e fortemente condiviso dal segretario generale dall’Aci Nazionale Gerardo Capozza, anche alla luce degli ultimi dati relativi alle morti sulle strade, purtroppo in deciso aumento, con una impennata in Campania proprio negli ultimi mesi. Uso del casco e cinture di sicurezza per una guida sicura, lontana dalle distrazioni sempre più diffuse, legate all’utilizzo del telefonino.

E’ su questi elementi importanti, salva vita che si è concentrata gran parte della manifestazione, dedicata ai motori, sotto gli occhi attenti di un pubblico giunto ad Ariano Irpino, da ogni parte d’Italia: Avellino, Napoli, Caserta, Benevento, Salerno, Foggia, Bari, Lecce, Roma, Pescara, Cosenza e tante altre località della penisola. Tra le novità eccellenti di questa edizione 2019, molto apprezzata dal pubblico, particolarmente attento, la Lamborghini Huracán, della Polizia di Stato, con la presenza del Questore di Avellino Sergio Botte e dei vertici delle forze dell’ordine in Irpinia, nonché dell’Esercito Italiano e il Pit Stop della Farrari, particolarmente coinvolgente, come pure i diversi simulatori d’avanguardia e il parco auto di qualità in esposizione. Un evento nazionale, di non facile organizzazione, frutto di un anno di lavoro e preparazione ma che è stato portato avanti con maturata esperienza sul campo dal poliedrico Alberto Scaperrotta. Vetrina della manifestazione, il Centro Fiere della Campania ad Ariano Irpino, 5.000 mq di esposizione al coperto e 15.000 esterni con spettacoli motoristici e dimostrazioni di guida sicura, che hanno visto attivamente protagonisti il team Bizzarro e Dadboot.

Ed ancora freestyle, motocross, simulazioni di incidenti stradali, mototerapia per disabili ed altre esibizioni. Di particolare interesse nel corso delle tre giornate l’educazione stradale per i bambini. Test drive Lamborghini, Ferrari e auto elettriche. Attrezzatissima l’area food che ha richiamato l’attenzione degli amanti del buon gusto, con la qualità eccellente dei prodotti degustativi in vetrina. Grandi numeri per questa edizione 2019, pubblico proveniente soprattutto da fuori provincia e regione. In migliaia hanno affollato l’area fieristica di Casone. Un evento che ha sancito anche l’unione e la sinergia tra Alberto Scaperrotta, l’associazione onlus Guida La Tua Vita e il presidente della Comunità Montana dell’Ufita Giuseppe Leone, il quale oltre a congratularsi con l’organizzazione ha garantito il suo impegno e sostegno affinchè questa manifestazione possa essere sempre di più istituzionalizzata nel panorama fieristico non solo regionale ma anche nazionale, puntando anche alla valorizzazione della struttura di località Casone, in dotazione all’ente ufitano, fiore all’occhiello del territorio, ma mai entrata pienamente a regime. Grande sinergia con i vari comuni tra cui Apice presente in fiera con un proprio stand.

Significativa la presenza anche del Governo che ha condiviso il progetto di Scaperrotta, attraverso la partecipazione alla giornata inaugurale del parlamentare Ugo Grassi Movimento 5 Stelle il quale si è congratulato per l’ottima organizzazione e la valenza di tali iniziative orientate alla prevenzione e alla promozione del territorio nelle aree interne. E intanto il team guidato da Alberto Scaperrotta è al lavoro per programmare la terza edizione di Sud Motor Expo con tantissime novità e sorprese che bollono già in pendola.