Strisce pedonali sbiadite in città: l’allarme del consigliere Iandolo

Strisce pedonali sbiadite in città: l’allarme del consigliere Iandolo

13 Luglio 2021

Si riporta la nota di Francesco Iandolo, consigliere comunale di Avellino.

Da oltre due mesi sono cominciati, in molte strade cittadine, i lavori di manutenzione stradale progettati e realizzati in maniera discutibile ma che comunque hanno compromesso in tutto o in parte la segnaletica orizzontale preesistente.

Tuttavia anche in tante strade non oggetto degli interventi le strisce pedonali sono completamente sbiadite, quasi scomparse mettendo in seria difficoltà i pedoni e gli automobilisti.

La nostra città, infatti, non è nuova a numerosi incidenti e investimenti di pedoni e questo atteggiamento negligente rischia solo di far peggiorare le cose.

Sollecitato da numerosi cittadini ho scritto quindi agli assessori compenti per richiedere il ripristino urgente della segnaletica orizzontale e di valutare l’investimento dei fondi provenienti dalle multe per illuminare gli attraversamenti pedonali più pericolosi così come già avvenuto a Viale Italia, un intervento che ha prodotto risultati importanti in ermini di sicurezza stradale.

Questa segnalazione arriva dopo l’interessamento per la pericolosità di Via Fricchione, dopo la riapertura di Piazza Castello. La strada ad essa adiacente, infatti, è completamente sprovvista di segnaletica orizzontale e verticale con un’indicazione chiara di tratti a senso unico e tratti a doppio senso ma soprattutto è stato richiesto dai cittadini l’istallazione di dossi per rallentare la corsa di molti automobilisti che utilizzano l’arteria per bypassare il traffico di via Circumvallazione.

Un’intervento che sarebbe dovuto avvenire contestualmente alla riapertura di Piazza Castello utilizzando anche economie di gara e che ora, dopo oltre tre mesi, attende ancora risposta.