Streaming pirata: oscurati più di 5.500 siti web

Streaming pirata: oscurati più di 5.500 siti web

11 Novembre 2020

Sono più di 5.500 i siti di live streaming e canali Telegram pirata, che offrivano partite di calcio ed altri eventi sportivi, che sono stati oscurati dalla Guardia di Finanza in collaborazione con la Polizia delle Telecomunicazioni nel corso di un’operazione in 12 Paesi. Sono 23le persone indagate dalla Procura di Napoli.

Nei loro confronti sono stati emessi provvedimenti di sequestro e confisca per 10 milioni e 619 mila euro. I finanzieri hanno eseguito 100 perquisizioni nei confronti dei principali rivenditori italiani degli abbonamenti allo streaming illegale.

Per individuare i componenti dell’organizzazione di pirateria audiovisiva è stato utilizzato un software di intelligenza artificiale, capace di analizzare i Big Data e identificare anche gli utilizzatori del segnale in tutto il mondo.